“SPEAK Up” un progetto per l’inclusione dei migranti

Si terrà venerdì 29 ottobre 2021, alle ore 17.30, presso il Teatro San Fedele di Montone (Pg), l’incontro dal titolo “SPEAK UP! La Media and Information literacy come strumento per dare voce ai migranti e favorire l’inclusione”, un momento di restituzione del lavoro portato avanti con giovani migranti e rifugiati, grazie al progetto internazionale “Speak Up! – Media for Inclusion”, un progetto Europeo ERASMUS + Azione KA3, che coinvolge diversi Paesi in Europa: Italia, Francia, Olanda, Ungheria e Grecia; coordinato in Italia da FORMA.Azione, centro di riferimento in Umbria del No Hate Speech Movement Italia.

Si stima che 11 milioni di persone siano state costrette, con la forza, ad abbandonare le loro case nel 2020, come conseguenza di persecuzioni, conflitti, violenze e violazioni dei diritti umani. Un numero record di 82,4 milioni di persone, sono state costrette ad abbandonare le proprie abitazioni, di cui 26,4 milioni sono rifugiati (il 42% è costituito da minori di età inferiore a 18 anni). L’UE accoglie solo lo 0,6% dei rifugiati su scala mondiale (Dati del rapporto annuale Global Trends dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati). A gennaio 2019, il 4,7% della popolazione complessiva dell’UE, 20,9 milioni di persone, erano cittadini extracomunitari. Come si evince dalle eloquenti parole riportate nella pagina web della Commissione Europea: “Senza il fenomeno della migrazione, la popolazione europea si sarebbe ridotta di mezzo milione”.

Le rappresentazioni mediatiche plasmano la nostra comprensione della realtà sociale e influenzano la nostra percezione di noi stessi, degli altri e del Paese in cui viviamo. Gli studi esistenti evidenziano che i media ritraggono sovente i rifugiati e i migranti in una veste negativa, sia come minacce sociali, economiche o culturali per le società che li ospitano, sia come vittime senza voce e indifese in stato di indigenza. Di sovente vengono semplificati eccessivamente i complessi fenomeni correlati ai flussi migratori e trascurato il punto di vista dei migranti e dei rifugiati.

Gli attori del progetto “Speak Up! – Media for Inclusion” – nato in risposta all’attuale situazione migratoria, con l’intento di sviluppare, disseminare e rafforzare buone pratiche di educazione ai media e di alfabetizzazione informativa, attraverso la realizzazione di workshop di produzione video e la partecipazione a festival cinematografici per giovani migranti, nei Paesi aderenti al progetto – hanno stilato un manifesto a buon uso di giornalisti e comunicatori, che verrà presentato venerdì 29 ottobre, contenente importanti raccomandazioni volte ad evitare il prevalere di stereotipi negativi, stigmatizzazione, discriminazione, islamofobia, xenofobia e incitamento all’odio.

Il manifesto stilato ha l’obiettivo di dare voce ai migranti, ai rifugiati ed alle esperienze che si stanno portando avanti nei Paesi coinvolti nel progetto affinché i media siano in grado di elaborare contro-narrazioni per contrastare gli stereotipi e la discriminazione e dare rappresentazioni più pertinenti di cosa è la migrazione.

Durante l’incontro di confronto di venerdì 29 ottobre, verranno inoltre proiettati i video realizzati insieme a giovani migranti e rifugiati, durante gli workshop di progetto che si sono svolti in Italia, Francia, Olanda, Ungheria e Grecia, con l’obiettivo di migliorare le loro competenze di Media e Information Literacy, accelerandone il processo di inclusione sociale nei paesi ospitanti.

Cultura e Società News Tecnologia

Acqua minerale delle Piccoli Dolomiti nel brick in cartone ecosostenibile

Nel nuovo anno ormai alle porte tante grandi imprese tornano al lavoro in ufficio, riducendo lo smart working. Milioni di italiani recuperano le abitudini di qualche anno fa anche se nel frattempo sono molto cambiate. Durante questi lunghi mesi gli italiani hanno infatti dato maggiore importanza ad una sana alimentazione, alla cura della propria salute […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Colite Ulcerosa, pronte le nuove linee guida IG-IBD

Importanti novità per i gastroenterologi e per i pazienti affetti da Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali – MICI, la Malattia di Crohn e la Colite ulcerosa. Da inizio 2022 sarà possibile fare affidamento alle nuove linee guida per la colite ulcerosa realizzate dalla società scientifica Italian Group for the study of Inflammatory Bowel Disease – IG-IBD […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

#InTransito: a Roma Tiburtina mostre d’arte sull’esperienza del viaggio

A Roma Tiburtina, dal 6 al 12 dicembre 2021, dalle 13 alle 19, torna #InTransito – esperienze creative. Per questa seconda edizione il tema guida è “Viaggiare in Italia e in Europa in modo sostenibile, creativo ed inclusivo”. L’evento è prodotto dall’associazione culturale Music Theatre International in collaborazione con Grandi Stazioni Retail e con il […]

Leggi tutto