La cosmetica in farmacia torna a crescere

Se con l’emergenza sanitaria si è verificato un calo delle vendite dei prodotti cosmetici e un cambiamento nelle scelte del consumatori, il mercato sta tornando a crescere e le previsioni indicano un ritorno ai livelli pre-Covid già dall’anno prossimo. E’ quanto si evince dai dati presentati a Cosmofarma ReAzione (in corso dal 9 al 12 settembre al quartiere fieristico di Bologna) al Cosmetic Summit, da Gian Andrea Positano, responsabile del Centro Studi di Cosmetica Italia.

Nel 2020, dunque, il fatturato dell’industria cosmetica in Italia è stato di 6,488 miliardi di euro (di cui 932 milioni in farmacia), in calo dell’8,7% sul 2019, ma la proiezione 2021-2020 vede una nuova crescita del 6,7%, si legge nei dati elaborati del Centro studi e Cultura d’impresa. Anche il fatturato del settore nella vendita in farmacia è sceso del 3,5%, ma tornerà a crescere del 3,3% nel 2021-2020. Secondo le previsioni di mercato del Centro Studi, comunque, nel 2022 la cosmetica nelle farmacie tornerà alla dimensione del mercato pre-Covid, grazie a una crescita del 2% nel 2022-2021 e di un altro 2,1% nel 2023-2022. Ma quali prodotti cosmetici si vendono di più in farmacia? Secondo lo studio al primo posto c’è la cura del viso con un valore di 265,7 milioni di euro nel primo semestre del 2021, seguito dalla cura del corpo (241,3 milioni) e l’igiene del corpo (132,4 milioni nel periodo).
Ma il cambiamento è ancora in corso: il 66% dei consumatori ha cambiato il modo di fare acquisti a seguito della pandemia e l’88% continuerà a rivederlo anche nel 2021. Quindi le previsioni per il post pandemia vedono un e-commerce integrato, il materiale riciclato, il made in Italy e il green tra i trend trainanti il mercato, l’attenzione alla cura e alla pulizia delle persona con il permanere dell’attitudine a disinfettarsi le mani, la crescita dei piccoli attori del mercato, l’afflusso a punti vendita specialisti di categoria e forse una polarizzazione di consumi o strategia promozionali.
Di certo il consumatore vuol tornare alla normalità anche nell’acquisto dei cosmetici: secondo i dati Kibs per Cosmetica Italia, infatti, il 55% dei clienti vuol provare i prodotti di persona, il 36% è convinto che in negozio si possa verificare il prodotto e il 34% afferma di aver piacere di muoversi in negozio per trovare qualcosa di nuovo.
Insomma, la farmacia può ripartire anche grazie ai prodotti di cosmetica e al desiderio del consumatore di tornare a comprare ‘in presenza’, alla voglia di vedere e provare, e alla necessità di cura di sé dal punto di vista dell’igiene, ma anche della bellezza.

Cultura e Società Intrattenimento News

Trieste Science+Fiction Festival: focus sul cinema di fantascienza svizzero

La 21° edizione del Trieste Science+Fiction Festival, in programma dal 27 ottobre al 3 novembre 2021 sia dal vivo al Politeama Rossetti e al Cinema Ariston a Trieste che online su MYmovies, annuncia un focus dedicato al cinema di fantascienza svizzero. SWISS FILMS, l’ente di promozione per i film svizzeri all’estero, in collaborazione con la […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Il futuro della medicina è nelle tue cellule: investi nella tua salute!

Grazie all’allungamento della vita la donna trascorre circa 1/3 della vita in menopausa Seffiline è una start up italiana che si occupa dello sviluppo di dispositivi medici per la terapia rigenerativa a livello ambulatoriale. L’azienda ha lanciato una campagna su Mamacrowd, la più importante piattaforma italiana per investimenti in equity crowdfunding, che permette di investire […]

Leggi tutto
Intrattenimento News

Al via il Festival Mondiale della Canzone Funebre

E’ proprio il caso di affermarlo: chi non muore si rivede, e dopo un anno di assenza a causa della pandemia, torna a Rivignano Teor, in provincia di Udine, il Festival Mondiale della Canzone Funebre. L’originale gara canora in cui artisti di tutto rispetto presentano i loro inediti affrontando il tema funebre in modo originale […]

Leggi tutto