News IN DIES

Notizie, giorno dopo giorno

Myanmar: l’ondata di infezioni di COVID-19 sta aggravando la fame

Una grande ondata di infezioni di COVID-19 che sta attualmente colpendo tutto il paese sta aggravando la fame, con le famiglie che faticano ad andare avanti tra perdita di posti di lavoro, aumento dei prezzi del cibo e del carburante, disordini politici, violenze e sfollamenti.

Ad aprile, il WFP aveva stimato che il numero delle persone alla fame avrebbe potuto più che raddoppiare, arrivando a 6,2 milioni di pesone nei sei mesi seguenti, rispetto ai 2,8 milioni di prima di febbraio. Monitoraggi successivi del WFP hanno mostrato come da febbraio, sempre più famiglie siano state spinte ai limiti, faticando a mettere anche gli alimenti più semplici sulla tavola.

“Abbiamo visto la fame diffondersi e peggiorare in Myanmar. Circa il 90 per cento delle famiglie che vivono in insediamenti precari alla periferia di Yangon dicono che per acquistare cibo devono prendere del denaro in prestito, i redditi di molti sono stati fortemente colpiti”, ha detto Stephen Anderson, Direttore WFP in Myanmar.

Da maggio, il WFP ha lanciato una nuova risposta ai bisogni alimentari urbani, con l’obiettivo di assistere 2 milioni di persone a Yangon e Mandalay, le due principali città nel paese. La maggioranza delle persone che riceve assistenza è costituita da donne, bambini, persone disabili ed anziani. Finora, sono state assistite 650.000 persone nelle aree urbane.

Oltre 220.000 persone sono fuggite dalle violenze da febbraio e hanno urgente bisogno di assistenza umanitaria. Il WFP ha raggiunto 17.500 nuovi sfollati e sta lavorando per assisterne ancora di più ad agosto. In totale, sono 1,25 milioni le persone in Myanmar che hanno ricevuto dal WFP cibo, contante e assistenza nutrizionale nel 2021 nelle aree urbane e rurali.

E’ tuttavia incerto il futuro di queste operazioni: servono, infatti, ancora 86 milioni di dollari per i prossimi sei mesi.

“Le persone in Myanmar stanno affrontando il loro momento più difficile a memoria d’uomo. È fondamentale per noi riuscire a raggiungere tutti quelli che hanno bisogno e ricevere i fondi per fornire loro assistenza umanitaria”, ha spiegato Anderson.

“Ora più che mai, le persone in Myanmar hanno bisogno del nostro sostegno. Siamo profondamente grati per il sostegno della comunità umanitaria – la popolazione del Myanmar non dimenticherà la vostra generosità e solidarietà”, ha detto Anderson.