Aprire le porte all’estate lasciando fuori le zanzare

Vivere in zone particolarmente umide significa dover fare i conti ogni anno, arrivata la bella stagione,
con le punture e l’odioso ronzare delle zanzare. Un esserino minuscolo, la zanzara, che ha il potere di
non lasciarci dormire a meno che non si decida di ingaggiare, nel bel mezzo della notte, una lotta che
lascerà macabri segni sulle nostre pareti bianche.
Gli esperti di habitissimo hanno stilato una lista cinque di rimedi per tenere questi insetti lontano dalle
nostre case.
Zanzariera: è il momento giusto
Installare la zanzariera è sicuramente la soluzione migliore per eliminare drasticamente la presenza
delle zanzare in casa senza avere il terrore di accendere una luce.
Sul mercato ne esistono di diverse tipologie e, con un pò di dimestichezza, non è difficile costruirle e
montarle autonomamente. Se il “fai da te” non è nelle proprie corde o se lo stile dell’appartamento
non è proprio “country”, la soluzione ideale è appoggiarsi ad un professionista.
Scegliere la zanzariera ideale per la propria abitazione significa scegliere il tipo di chiusura/apertura
più comodo rispetto alle proprie esigenze: le più diffuse sono.
Piante anti-zanzare: sogno o realtà?
Partendo dal presupposto che non esiste una qualità di piante che tenga lontano nel lungo periodo
questi antipatici ospiti, è assolutamente dimostrato come certe fragranze, assolutamente piacevoli per
noi umani, siano decisamente disgustose per le zanzare. Lavanda, salvia, basilico e gerani sono qualità che già trovano spazio nelle nostre case e che ci possono aiutare nella nostra battaglia.
Tuttavia il miglior modo per sfruttare questo rimedio naturale è sfruttarne le essenze: raccogliere le
foglie, schiacciarle e mescolarle ad un olio vettore, ci permetterà di ottenere uno spray totalmente naturale da usare all’occorrenza.
Un’altra indicazione importante da adottare è di evitare che nei sottovasi, di tutte le piante di casa,
rimanga acqua stagnante: tutto ciò che crea umidità rende la nostra casa l’habitat perfetto per questi
insetti.
Candele: citronella o eucalipto limone?
L’essenza di citronella è sicuramente quella più gettonata quando si parla di candele pensate per tenere lontane le zanzare. Tuttavia, per le candele alla citronella, vale una considerazione di fondo: anche
se la concentrazione di olio è particolarmente alta (e sono pochi i prodotti in commercio con questa
caratteristica) questo rimedio non può che essere un palliativo in grado di ridurre per un paio di ore
l’attacco delle zanzare: la combustione fa evaporare l’olio molto rapidamente rendendo inefficace la
candela dopo un breve utilizzo. Una qualità decisamente più performante è l’olio essenziale di eucalipto limone: non solo il profumo di questa specie tiene le zanzare lontane ma, grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, lenisce il prurito causate dalle loro punture.
Contro le zanzare serve un supereroe: batman dove sei?
Il più grande nemico delle zanzare è il pipistrello. Se l’idea di attrarre i pipistrelli per liberarvi dalle
zanzare non vi turba neanche un pò questa è sicuramente un’ottima soluzione, completamente naturale.
Le cosiddette “bat-box” sono delle vere e proprie casette che vengono posizionate all’esterno, a circa
due metri di altezza. Tuttavia non è detto che l’arrivo di questi animali risolva problema: il pipistrello
si nutre di zanzare anche di altri insetti, spesso più sostanziosi. E’ probabile che i pipistrelli aiutino a
alleviare il problema, molto meno probabile lo riescano a risolvere definitivamente.
Trappole per zanzare:
Le trappole per zanzare sono un altro modo per affrontare questo problema. Sono progettate per attirare le zanzare attraverso una fonte di luce UV e anidride carbonica . Per intrappolarle viene utilizzata
colla adesiva, zap elettrico, disidratazione o annegamento. Questo sistema può essere efficace quando
si sta tentando di eliminare questi parassiti da un’area specifica come un cortile o una camera da letto:
infatti esistono lampade completamente atossiche, che permettono l’utilizzo anche in presenza di
bambini o animali da compagnia. Anche se le anche le trappole non sono un sistema in grado di eliminare completamente il problema, possono fare una grande differenza se posizionate in maniera corretta e sostituite periodicamente.
Incentivi al 50%: il bonus dà una mano
In conclusione, la soluzione più indicata per eliminare il problema è senza ombra di dubbio prevedere
l’installazione d zanzariere, cosa che risulta ancora più conveniente oggi grazie alle detrazioni fiscali
destinate alle schermature solari (in cui rientrano le zanzariere), confermate per il 2021.
Possono beneficiare di tale incentivo non solo le abitazioni private, ma anche i negozi, gli uffici, bar e
ristoranti a condizione che non si tratti di un edificio in costruzione o di ampliamenti.
La detrazione fiscale consiste in una riduzione delle imposte (IRPEF o IRES) per un importo pari al
50% della spesa sostenuta per l’acquisto e l’installazione di sistemi schermanti nonché per la rimozione di eventuali sistemi preesistenti ed altre opere accessorie: inoltre è detraibile anche l’onorario del
professionista eventualmente incaricato per la gestione della pratica.
Le zanzariere acquistate, per usufruire della detrazione, devono: essere fissate, proteggere finestre o
porte finestre esposte negli orientamenti da EST a OVEST passando per SUD (sono esclusi NORD,
NORD-EST e NORD-OVEST), essere regolabili e infine rispettare le normative nazionali e locali in
materia di efficienza energetica.

da www.habitissimo.it 

Lifestyle News Salute

Cibo e Salute: un bambino su cinque soffre di obesità

C’è tempo sino al 19 gennaio 2022 per partecipare al nuovo bando di Fondazione Cariplo “Cibo e salute: ricerche sull’obesità nell’età evolutiva per la promozione di stili di vita più sani”, che andrà a finanziare progetti di ricerca multidisciplinari in grado di approfondire le cause e le conseguenze dell’obesità nell’età evolutiva. L’Italia, infatti, si conferma […]

Leggi tutto
Lifestyle News

Riaperte le fosse di stagionatura del Formaggio di Fossa di Sogliano DOP

Il 25 novembre, in occasione di Santa Caterina, si è tenuto a Talamello l’antico rituale della sfossatura autunnale del Formaggio di Fossa di Sogliano Dop. Una tradizione antica che riporta alla luce le forme di un’ eccellenza agroalimentare italiana, unico Fossa Dop del Bel Paese. “Prima dell’infossatura – racconta il produttore Gianluigi Draghi nonché presidente […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid e omicron: non perdere fiducia in vaccini e anticorpi monoclonali

Vaccinarsi contro il Covid-19, anche con la terza dose, è ancora più importante alla luce del moltiplicarsi delle varianti e dei primi casi di omicron riscontrati in Europa. Questo è uno dei messaggi che emerge del XX Congresso della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali – SIMIT, in corso a Milano dal 28 novembre […]

Leggi tutto