I migliori ospedali secondo Newsweek

La World’s Best Hospital, la classifica dei 200 migliori ospedali al mondo stilata dalla rivista americana Newsweek insieme a Statista Inc, cita www.doveecomemicuro.it quale unica fonte autorevole per la valutazione delle strutture sanitarie italiane.

L’Italia (insieme a USA, Germania, Giappone, Corea del Sud, Francia, Regno Unito, Spagna, Brasile, Canada, India, Australia, Messico, Paesi Bassi, Polonia, Austria, Tailandia, Svizzera, Svezia, Belgio, Finlandia, Norvegia, Danimarca, Israele e Singapore) figura, infatti, tra i 25 Paesi presi in considerazione nell’indagine, che sono stati selezionati principalmente in base al tenore e all’aspettativa di vita, alle dimensioni della popolazione, al numero di ospedali e alla disponibilità di dati.

Per redigere la classifica gli autori si sono avvalsi di 3 tipi di fonti: il parere degli esperti (oltre 74 mila tra medici, direttori di ospedali e professionisti sanitari sono stati invitati a partecipare a un sondaggio internazionale online), i risultati delle indagini di soddisfazione sui pazienti e i KPI sanitari (Key Performance Indicators), indicatori che misurano le performance ospedaliere.

Oltre alla classifica dei primi 100 ospedali a livello mondiale (e all’elenco dei successivi 100 citati in ordine alfabetico), gli autori hanno stilato una classifica per ciascuno dei 25 Paesi considerati. Ogni struttura è stata valutata con un punteggio. A causa della diversa provenienza delle fonti, però, è possibile operare un confronto solo tra gli ospedali appartenenti a uno stesso Paese.

I 10 ospedali italiani al top secondo Newsweek

Al vertice della classifica italiana si colloca il Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma (45° nella classifica mondiale, dietro al St Thomas’ Hospital di Londra e davanti all’Akademiska Sjukhuset di Uppsala in Svezia). Seguono il Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna al 2° posto (52° a livello mondiale), il Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano al 3° (72° a livello mondiale), l’Istituto Clinico Humanitas di Rozzano al 4° (79° a livello mondiale), l’Ospedale San Raffaele di Milano al 5° (88° a livello mondiale), l’Irccs Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia al 6° (93° a livello mondiale) e l’Azienda Ospedaliera di Padova al 7° (98° a livello mondiale).

I 7 ospedali rientrano anche nelle prime 100 posizioni a livello mondiale di questa terza edizione della World’s Best Hospital. A completare la top ten italiana sono, poi, l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, l’Ospedale Policlinico San Matteo di Pavia e l’Ospedale Borgo Trento di Verona.

Quanto alla classifica mondiale, sul podio ci sono 3 ospedali statunitensi: il Mayo Clinic di Rochester in Minnesota, il Cleveland Clinic di Cleveland in Ohio e il Massachusetts General Hospital di Boston.

In base a quanto riportato nella metodologia, www.doveecomemicuro.it rappresenta la fonte utilizzata dagli autori per stilare le classifiche relative al nostro Paese: più nel dettaglio, i dati sono quelli del Programma Nazionale Esiti (PNE), gestito da Agenas (l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali) per conto del Ministero della Salute.

parco
News

Bologna: ‘Parchi in Movimento’, attività gratuite per tutti

Il Progetto del Comune di Bologna ‘Parchi in movimento, ideato e condiviso con l’Azienda USL di Bologna e in collaborazione con LloydsFarmacia, è giunto alla sua 13^ edizione, con l’intento di promuovere la cultura del movimento, coniugando sport ed ambiente, e offrire l’opportunità di avvicinarsi a numerose pratiche sportive per uno stile di vita sano […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Trauma della guerra sui minori: convegno Telefono Azzurro a Varsavia

Il 27 maggio a Varsavia si terrà il convegno “Come garantire e promuovere la salute mentale durante la guerra: valutare e rispondere all’impatto del trauma attraverso lo sviluppo del bambino e dell’adolescenza”, organizzato da Telefono Azzurro e Fondazione Child, in collaborazione World Psychiatric Association per discutere della guerra in Ucraina e dei bambini e adolescenti […]

Leggi tutto
Cultura e Società News Scuola

Il bullismo a scuola è un fenomeno rischioso

Le ragazze e i ragazzi con disabilità hanno maggiori probabilità dei loro coetanei di subire violenze, abusi sessuali e bullismo nelle scuole, a casa e nelle istituzioni dell’Unione europea. È fondamentale quindi creare ambienti educativi democratici liberi da bullismo, equi ed inclusivi nei confronti della disabilità. Una delle cinque priorità della terza strategia del Consiglio […]

Leggi tutto