Il Blue Monday si combatte con il decluttering

Maltempo, bassi livelli motivazionali, possibilità di fallimento dei buoni propositi per l’anno nuovo e giorni trascorsi dal Natale: ecco la ricetta perfetta per considerare il terzo lunedì di gennaio il giorno più triste dell’anno. Anche se non confermato scientificamente, è indiscutibile che freddo, ricordi delle recenti vacanze natalizie e il pensiero che va a quelle ancora troppo lontane ci facciano pensare che durante il Blue Monday, che quest’anno ricorre il 18 gennaio, la vita non ci stia esattamente sorridendo.

Ecco dunque qualche proposta per contrastare la tristezza del Blue Monday, ma anche quella di un qualsiasi altro giorno dell’anno non propriamente felice, che Fabiana Pavone, psicologa e psicoterapeuta, ha elaborato per eBay:

1. Via allo sport. Anche una semplice camminata può essere un antidoto alla tristezza!

2. Persone negative? No, grazie. Circondati di persone positive che ti facciano sorridere.

3. La solitudine può essere una risorsa: iniziamo a dedicare del tempo alla persona più importante della nostra vita: noi stessi.

4. Mai abbandonare i buoni propositi. Se gli obiettivi fissati a inizio anno iniziano a tentennare, allora, perché no, riformuliamoli.

5. Largo al cambiamento. Eliminiamo dalla nostra quello che non ci piace e impegniamoci per ottenere un nuovo obiettivo.

Il decluttering è un ottimo punto di partenza per dare il via alla nostra fase di cambiamento. Fare spazio nell’ambiente circostante è sinonimo di riordinare la propria vita, per questo il decluttering diventa una vera e propria pratica terapeutica. Si inizia con il liberare camera dopo camera, togliendo tutto il superfluo che non serve: oggetti, vestiti e persino mobili che non sono indispensabili, che ci permettono di lasciare libero spazio a pensieri freschi, nuove idee, progetti e nuovi inizi. Come? Rivendendoli su eBay, perché quello che non usiamo più può servire a molte altre persone.

 

News IN DIES