Lo stress determina la cefalea nei giovani

Nel 72% dei giovani lo stress risulta determinante nello scatenamento di cefalea. Lo dice uno studio condotto al San Raffaele di Milano su soggetti fra 3 e 18 anni presentato al congresso ANIRCEF 2020.

Fra 6 e 11 anni è il fattore in assoluto più frequente, senza differenze di sesso.
In particolare lo stress da scuola è il maggiore con valori del 78% seguito da perdita di ore di sonno (68%), situazioni stressogene in famiglia (25%) e situazioni esterne come competizioni sportive (20%).

Considerato che lo studio si è concluso prima del lock-down scolastico va ora considerato quanto la scuola in remoto, la permanenza forzata in famiglia e l’impossibilità a svolgere sport possano influire su queste percentuali.

Parte della perdita di sonno era riconducibile a eccessiva attività al computer che ora invece diviene una necessità e parte dello stress da scuola era riconducibile al bullismo che ora potrebbe essere sostituito dal cyber-bullismo.

News

Pandemia e infanzia: in preoccupante crescita i fattori di rischio maltrattamento

Dopo un anno di pandemia è innegabile che il «trauma collettivo da Covid-19» abbia creato un reale impatto sulla salute mentale collettiva. A pagarne il prezzo più alto sono stati i più fragili, a cominciare da bambini/e e adolescenti che, a causa di un maggiore componente stressogena all’’interno del proprio nucleo familiare, sono esposti a […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Celiachia: il parere della nutrizionista Martina Donegani

In occasione della Giornata Mondiale della Celiachia, ricorrenza annuale che nel 2021 sarà celebrata il 16 maggio, Gruppo Eurovo dice no alle “fake news” sulla dieta gluten-free. L’azienda leader in Europa nella produzione di uova e ovoprodotti vuole sottolineare l’importanza di una corretta informazione sull’alimentazione senza glutine, l’unica terapia disponibile per le persone che soffrono […]

Leggi tutto
News Notizie

Poco coinvolgimento e scarsa trasparenza sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza

“Se lo scopo del PNRR è la ripresa e la resilienza del nostro Paese, queste sono irraggiungibili senza il coinvolgimento dei cittadini nelle scelte e nelle proposte che esso contiene, come nel monitoraggio dei progetti che lo tradurranno in interventi concreti. Per questo ci risulta inaccettabile come un piano pluriennale di questa portata, che avrà […]

Leggi tutto
News IN DIES