Il nuovo Coronavirus muore con l’acqua

Alcuni scienziati russi hanno confermato che l’acqua bollente uccide immediatamente e completamente il Coronavirus.

Sono stati gli studiosi del Centro di ricerca statale di virologia e biotecnologia “Vector”a Novosibirsk, in Siberia, ad aver scoperto che anche la semplice acqua normale può aiutare a limitare la diffusione del virus.

Con il loro studio, gli scienziati russi hanno scoperto che circa il 90% delle particelle del virus muore nell’acqua a temperatura ambiente, nel corso di 24 ore, con il 99,9% che decede entro le 72 ore. Inoltre, gli scienziati hanno confermato che l’acqua bollente uccide immediatamente e completamente il virus.

I ricercatori hanno anche trovato che il virus, sebbene  non si moltiplichi nell’acqua di mare e declorata, può rimanere vitale per qualche tempo, in relazione alla temperatura dell’acqua. L’acqua clorata però, secondo questi ricercatori è altamente efficace nell’uccidere il Coronavirus.

News Tecnologia

Sempre più italiani amano i prodotti tecnologici

Italia, patria degli amanti del tech. Da quando ci svegliamo fino a quando andiamo a letto, ormai i dispositivi tecnologici sono diventati imprescindibili nella nostra quotidianità e non possiamo fare a meno di affidarci a loro per lavorare, rilassarci, leggere. Dagli oggetti hi-tech che rendono le nostre case sempre più smart, a gadget a cui […]

Leggi tutto
Cultura e Società News Scuola

Educazione finanziaria: master in Private Banking & Wealth Management

Educazione finanziaria e formazione sono sempre di più temi nell’agenda degli operatori dell’industria del risparmio. In una società, come quella italiana, dove, favorire una maggiore cultura finanziaria è diventato imprescindibile, il settore, per primo, è chiamato a contribuire a questa alfabetizzazione finanziaria, partendo da percorsi formativi specialistici. Per questo, AIPB, l’Associazione Italiana Private Banking, il […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Per sapere quanto soffriamo, basterà un prelievo del sangue

A chi soffre di dolore cronico smetteremo a breve di chiedere “Ma quanto ti fa male?”. A questa risposta, ci hanno pensato i ricercatori italiani che dopo anni di studio, hanno avuto le conferme scientifiche(1-2) dal primo biomarker al mondo (MLM, Mu-Lympho-Marker) che permette di individuare l’esistenza e la prima scala di intensità del dolore […]

Leggi tutto