Smart Working: 5 consigli per rimanere produttivi anche lavorando da casa

L’attuale emergenza sanitaria globale ha reso necessaria l’adozione di strategie di smart working per la maggior parte di aziende e uffici. DHL Global Forwarding ha rilasciato un vademecum pratico, rivolto a tutti coloro che lavorano da remoto, con una serie di consigli e spunti per migliorare la produttività e garantire la continuità.

Nell’ambito delle misure adottate dal Governo per il contenimento e la gestione dell’emergenza da Coronavirus, la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha emanato a inizio marzo un nuovo decreto sulle modalità di accesso allo smart working. Stando a quando ha comunicato il Ministero del Lavoro, in due sole settimane più di 550.000 lavoratori hanno iniziato a lavorare da casa e i numeri crescono esponenzialmente di giorno in giorno.  

In questo contesto, DHL Global Forwarding mette in evidenza alcuni suggerimenti utili per rimanere produttivi e riuscire a gestire un team anche in queste condizioni: è tutta questione di mentalità, bisogna entrare nel giusto ordine di idee, ma da casa si può fare quasi tutto. DHL fa riferimento ad alcune semplici regole da tenere a mente quando si lavora da remoto, ecco quali:

Designare un’area di lavoro specifica

Innanzitutto, bisogna assicurarsi di trovare il posto adatto dove potersi concentrare, evitando distrazioni. È utile scegliere uno spazio tranquillo e abbastanza comodo dove poter lavorare, magari il tavolo da cucina o la scrivania in camera da letto, e se possibile collegare il pc ad uno schermo più grande così da non stressare troppo la vista.

Vestirsi adeguatamente per la giornata di lavoro

Mantenere la propria routine è molto importante per avere il giusto mood e lavorare da casa. Se possibile, è bene dare subito priorità alle attività che richiedono maggiore impegno e concentrazione.

Pianificare la propria giornata

Proprio come in ufficio, è molto importante redigere una lista di cose da fare, anche lavorando da casa. OneNote o il calendario del PC potrebbero essere strumenti molto utili per pianificare i propri impegni. È bene ricordarsi spesso di fare pause nel corso della giornata (circa 15 minuti) ponendosi degli obiettivi precisi, così da potersi rilassare e operare al meglio delle proprie possibilità.

Rimanere in contatto costante con il proprio team e i colleghi

Dopo l’emergenza Covid-19, ripartire dai giovani

Il 2020 è un anno che ricorderemo a lungo. L’emergenza Covid-19 ha costretto persone e aziende a un forte cambiamento, di abitudini, di stili di vita e di organizzazione delle attività. Pone inoltre molti interrogativi, in tutti e a tutti i livelli.

Come Business School, CUOA lavora con imprenditori e imprese, con manager e professionisti e con giovani laureati/laureandi. È a questi ultimi e alle loro famiglie che CUOA rivolge la sua nuova iniziativa di Corporate Social Responsability. Grazie al supporto di tutti i CLUB Member, aziende e organizzazioni che sostengono la scuola riconoscendone il valore per la preparazione di capitale umano preparato,  CUOA mette a disposizione 100mila euro di contributi finalizzati alla partecipazione ai Master Full Time 2020.

Abbiamo a cuore il futuro dei nostri giovani – spiega il Presidente di CUOA Business School, Federico Visentin – per questo abbiamo coinvolto i nostri soci e deciso con loro, come Consiglio di Amministrazione CUOA, di destinare il 20% dei contributi legati alla membership delle aziende, pari a oltre 100mila euro, ad agevolazioni economiche per favorire la partecipazione di brillanti neolaureati/laureandi ai nostri Master full time.

Come imprenditore, sono fermamente convinto che solo le competenze possono fare la differenza. Nelle nostre imprese, in una situazione complessa e difficile come quella che stiamo vivendo, è e sarà indispensabile avere nuove energie, che si affiancano ai team di collaboratori che già abbiamo. I giovani possono essere portatori di questa energia e sono il nostro futuro. Come Presidente del CUOA, inoltre, ritengo indispensabile che una scuola di management sia a servizio di persone e aziende, abbiamo anche un ruolo sociale. La scelta di investire sui giovani nasce dalla nostra radice storica, perché il CUOA è nato come scuola di specializzazione post universitaria oltre 60 anni fa, abbiamo sempre lavorato con i giovani, fin dalla prima ora. Oggi inoltre abbiamo un’altra motivazione: i giovani non vanno lasciati indietro. Con le loro famiglie vivono un momento di profonda incertezza, forse non credono nemmeno nella possibilità che le aziende vogliano investire su di loro. Con questa iniziativa vogliamo dire loro che non è così: investiamo noi come scuola e investono con noi le nostre aziende socie”.

I Master full time 2020, tradizionalmente sempre svolti in sede ad Altavilla Vicentina, sono stati completamente riprogettati e partiranno in modalità online già a giugno 2020, proprio per far fronte alla situazione. Il lavoro fatto dalle Direzioni scientifiche e dal team CUOA ha avuto come principale obiettivo il mantenimento dell’approccio concreto, esperienziale, applicativo della didattica, pur con modalità a distanza.

Le lezioni si svolgeranno in un ambiente virtuale dedicato, che consentirà comunque la massima interazione tra partecipanti e con i docenti. Appena possibile alcune attività si svolgeranno anche in sede.

La modalità combinata online e in sede consente ai giovani di tutta Italia di sostenere l’impegno di studio, limitando al massimo i costi di trasferimento e potendo contare comunque su una esperienza completa, finalizzata all’ingresso nel mondo del lavoro.

La riprogettazione di questi percorsi è una risposta concreta e affidabile della scuola – continua Visentin – I giovani troveranno un ambiente virtuale molto vivace, potranno interagire e lavorare in gruppo, saranno seguiti e accompagnati nel loro percorso dal team CUOA. Ad ognuno di loro sarà garantito il lavoro individuale per la valorizzazione del loro talento con un coach e saranno accompagnati in un percorso di avvicinamento al mondo del lavoro. Il team CUOA infatti lavorerà per identificare i progetti di stage, che è obbligatorio, garantito e retribuito dall’azienda ospitante, per gli allievi e ne seguirà l’ingresso in azienda. Invitiamo i giovani a cogliere l’opportunità, è indispensabile non fermarsi e usare il tempo a disposizione, per prepararsi, per iniziare il proprio cammino professionale. Bisogna agire”.

Per informazioni sui Master Full Time e sui contributi: https://www.cuoa.it/ita/master-full-time-per-giovani-laureandi-e-laureati | Ivana Simeone e Valentina Danieletto, master@cuoa.it.

I master full time CUOA in formula blended

  • Master in Gestione d’Impresa – Strategia, internazionalizzazione, imprenditorialità – 26ª edizione dal 16 giugno 2020
  • Master Brand Ambassador – Marketing management per i brand lifestyle – 3ª edizione dal 16 giugno 2020
  • Master in Business Innovation – Il master che forma i futuri manager dell’era 4.0 – 10ª edizione dal 4 novembre 2020
  • Master in Retail Management e Marketing – Alla conquista dello shopper multicanale – 18ª edizione dal 4 novembre 2020

Nuovi pannelli modulari trasparenti per aziende, negozi e luoghi d’incontro

Nasce in Veneto, dalla sinergia tra tre cervelli innovatori DominoPlus, una soluzione destinata a risolvere il problema di migliaia di aziende, negozi e luoghi d’incontro alla riapertura post-lockdown. Un designer, un innovation manager e un comunicatore hanno convertito in tempi record la produzione della Origama Srl – start up trevigiana focalizzata sul visual packaging con materiali riciclabili e dall’alto impatto estetico – in motore produttivo di innovativi pannelli modulari trasparenti in PET, in grado di ridefinire agevolmente illimitate tipologie di spazi, nel pieno rispetto delle nuove istanze di sicurezza anti contagio.

Alex Zanchetta, innovation manager esperto in materiali plastici, nonché Socio della Origama Srl, Andrea Cestonaro, art director specializzato in industrial design, e Nicola Cappellari, consulente di comunicazione e fondatore di Skillfor – una realtà che incentiva le sinergie e le interazioni tra professionisti – hanno immediatamente trovato il modo per risolvere l’impasse e mettere chiunque nelle condizioni di tornare in sicurezza nell’abituale posto di lavoro.

DominoPlus è un sistema pratico, altamente personalizzabile, adattabile a qualsiasi ambiente, esteticamente gradevole e – per un futuro che si auspica vicino, ma che vicino purtroppo non sarà –  facilmente rimovibile. A differenza del Plexiglass, non igienizzabile, più costoso e difficile da lavorare, il PET (materia plastica della famiglia dei poliesteri, da cui derivano le bottiglie dell’acqua minerale) mantiene la trasparenza anche se igienizzato con soluzioni a base di alcool.

Una risposta veloce e coraggiosa quella di Origama Srl, che ha stravolto il suo core business convertendolo in un qualcosa di pubblica utilità. Un’azione possibile perché coerente con la sua visione etica del mondo, ma anche frutto della capacità di menti visionarie di condividere skills individuali per un risultato a beneficio di molti. Un modo per dire “Se dobbiamo rimodellare gli spazi condivisi all’interno degli ambienti di lavoro, cerchiamo almeno di farlo salvaguardando estetica e funzionalità. Perché la sicurezza può e deve essere anche bella e inclusiva. In attesa di ri-conquistare la buona, vecchia stretta di mano” ammette per tutti Nicola Cappellari.

Pin It on Pinterest