Sosta forzata nelle Hawaii per Solar Impulse 2

Solar Impulse 2 rimarrà nelle Hawaii fino alla primavera del 2016, dopo la sua traversata record da Nagoya, in Giappone, alle Hawaii, negli USA.

In 117 ore e 52 minuti l’aereo a energia solare ha collegato le due città del Pacifico, ma le sue batterie si sono surriscaldate e hanno bisogno di manutenzione prima del rilancio dell’aereo.

Non è un “guasto tecnico”, ha spiegato Solar Impulse, in un comunicaqto, ma piuttosto il frutto di una cattiva previsione nelle impostazioni di questo volo che comprendeva risalite rapide nelle fasi di altitudine in un “clima tropicale”.

Solar Impulse 2 rimarrà nelle Hawaii, in un hangar all’aeroporto di Kalaeloa. Il prossimo volo è previsto per l’aprile del 2016. L’aereo dovrebbe collegare le Hawaii all’aeroporto JFK di New York, prima di attraversare l’Atlantico per rientrare prima in Europa, poi al punto da cui era partito, ossia Abu Dhabi.

Solar Impulse 2 ha completato martedì il suo giro intorno al mondo con un aereo
Solar Impulse 2, l'aereo alimentato solo da energia solare, è atterrato mercoledì 13 luglio, nell'aeroporto
Il velivolo Solar Impulse 2 ha compiuto la sua prima traversata dell'Atlantico, fondamentale tappa del
Solar Impulse 2 è decollato lunedì da New York diretto a Siviglia. L'aeroplano solare ha