In Antartide, il punto più profondo della terra

Gli scienziati hanno trovato che il punto più profondo mai scoperto sulla terra si trova sotto un ghiacciaio antartico.

Nascosto sotto il ghiacciaio Denman, nell’Antartide orientale, il canyon giunge a circa 3.500 metri sotto il livello del mare, secondo una ricerca presentata la scorsa settimana dall’American Geophysical Union Meeting di San Francisco.

Gli scienziati hanno scoperto la caverna dopo aver mappato i contorni del freddo continente utilizzando un nuovo programma di modellizzazione computerizzata, chiamato BedMachine. La nuova mappa ha, anche, rivelato quali ghiacciai potrebbero essere più protetti o suscettibili di sciogliersi in futuro a causa della loro topografia sottostante.

Il team internazionale di ricercatori, guidato dal glaciologo Mathieu Morlinghem dell’Università della California, Irvine, ha fatto la scoperta utilizzando un nuovo software rivoluzionario, che visualizza dove il ghiaccio incontra la roccia.

Le nuove scoperte aiuteranno ad avere più precise stime sull’innalzamento del livello del mare e un profilo più accurato del fondo oceanico.

News Scienza

Trento: mobilità sostenibile in mostra

Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti” affronta le sfide e le scelte connesse alla transizione ecologica con un grande obiettivo: arrivare al 2050 con una mobilità a emissioni zero. A cura dell’architetto visionario Mario Cucinella, l’allestimento – sviluppato su […]

Leggi tutto
News Scienza

Rispettare l’ambiente in occasione delle festività

In occasione delle festività è possibile impegnarsi per rispettare l’ambiente. Ecco i 10 consigli di Greenpeace. 1. Godiamoci l’atmosfera natalizia passeggiando o usando la bici. Lasciamo a casa l’auto. 2. Apparecchiamo la tavola senza ricorrere a piatti, cannucce e bicchieri di plastica o di carta. Non importa se sono biodegradabili e compostabili: abbandonando il monouso, […]

Leggi tutto
News Scienza

Ambiente, nascono due nuovi consorzi per rifiuti tessili e materassi

Un passo in avanti nella tutela dell’ambiente e un contributo concreto al percorso di transizione ecologica del Sistema Paese. Nell’ambito del Sistema Ecolight sono nati Ecoremat ed Ecotessili, due consorzi nazionali, promossi da Federdistribuzione e dalle sue imprese associate, dedicati, rispettivamente, alla gestione dei materassi e imbottiti dismessi e alla gestione dei rifiuti tessili. Il […]

Leggi tutto