L’acqua non è la bevanda che idrata di più

Per rimanere ben idratato, l’acqua non la soluzione migliore. Ronald Maughan, professore alla St. Andrews Medical School in Scozia è autore di uno studio che ha confrontato le proprietà di idratazione di diverse bevande.

I ricercatori hanno analizzato l’urina di 72 volontari per misurare l’impatto di 13 fluidi sul loro corpo.

Dalle loro osservazioni è nato un indice di idratazione delle bevande.

Gli scienziati hanno concluso che se l’effetto idratante dell’acqua è più veloce, è meglio concentrarsi su bevande che contengono un po ‘di zucchero, proteine ​​o grassi per l’idratazione a lungo termine.

I risultati dello studio, pubblicati sull’American Journal of Clinical Nutrition, rivelano che il latte è più idratante della sola acqua. I nutrienti in esso contenuti, tra cui il lattosio, rallentano il passaggio dell’acqua tra lo stomaco e il resto del corpo. La presenza di sodio consente inoltre una ritenzione idrica che riduce il volume di urina rilasciata.

Di conseguenza, nella classifica delle bevande più idratanti, fatta dai ricercatori, l’acqua naturale occupa la decima posizione. È preceduta dal latte, dal succo d’arancia, dal tè.

Lifestyle News Salute

Malattie infettive in ortopedia: frequenti e di difficile gestione

Non sono sotto i riflettori e se ne parla poco, ma le malattie infettive in Ortopedia sono relativamente frequenti e di non sempre facile individuazione. La chiave di volta per un trattamento efficace e poco invasivo nei bambini è la diagnosi precoce, ed è su questo obiettivo che punta il XXIV congresso nazionale della Sitop […]

Leggi tutto
Cultura e Società Lifestyle News Salute

Fare sesso in menopausa per tante donne è un tabù

Fare sesso in menopausa per tante donne è un tabù. Niente di più sbagliato. Innanzitutto, è bene conoscere che cosa si intende per menopausa e quali disturbi comporta. È il periodo nel quale le ovaie cessano la loro attività e, di conseguenza, la produzione di ormoni estrogeni e progestinici. La carenza estrogenica può causare dolore […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Giornata Mondiale del Cuore, attenzione alle malattie delle valvole cardiache

Si conferma intenso il mese di settembre per le malattie del cuore. Oltre all’attesa Giornata Mondiale del Cuore (29 settembre), l’attenzione alle malattie delle valvole cardiache è stata al centro della settimana Europea appena conclusa (12-18 settembre) che ha coinvolto oltre 30mila italiani sopra i 65 anni che vengono analizzati in un importante progetto di […]

Leggi tutto