Una dieta ipocalorica può far male alle ossa

Una dieta ristretta con calorie minime, combinata con l’esercizio fisico, è considerata il modo più efficace per perdere peso. Secondo un recente studio, però, combinare esercizio fisico e dieta potrebbe influire sulla salute delle ossa.

Lo studio, pubblicato sul Journal of Bone and Mineral Research, ha esaminato cosa succede al grasso del midollo osseo e alla salute delle ossa quando si limitano le calorie.

“Questo è importante per le donne perché con l’età la salute delle ossa inizia a diminuire. L’apporto calorico e la routine di allenamento possono avere un impatto sulla forza delle ossa e sul rischio di fratture”, ha affermato l’autore senior dello studio Maya Styner, della University of North Carolina School of Medicine, negli Stati Uniti.

La ricerca è stata fatta su dei topi, tra cui alcuni che seguivano una dieta ipocalorica e facevano esercizio fisico. Questi topi mangiavano il 30 percento in meno rispetto ai topi che seguivano un dieta normale.

Styner ha scoperto che i topi alimentati con poche calorie avevano perso peso, ma avevano anche avuto un aumento del grasso del midollo osseo. Ad un aumento significativo di grasso nel midollo osseo il gruppo aveva anche avuto una diminuzione della quantità ossea.

Oggi si ritiene che il grasso nel midollo sia dannoso per le ossa dei mammiferi, quindi anche negli esseri umani, perché rende l’osso più debole. Meno grasso è di solito un’indicazione di una migliore salute delle ossa.

 

Lifestyle News Salute

L’impatto della pandemia da COVID-19 sulle relazioni di coppia

Una ricerca condotta dal Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino e pubblicata sulla rivista scientifica internazionale Journal of Affective Disorders ha indagato l’impatto della pandemia da COVID-19 sulle relazioni di coppia e benessere psicologico degli italiani. Uno studio condotto dalle ricercatrici A. Romeo, A. Benfante e M. Di Tella del gruppo “ReMind the Body” del […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Osteoporosi e sarcopenia: pazienti a rischio

La parziale ripresa di controlli e visite dopo la fase più acuta della pandemia ha evidenziato la necessità di un nuovo approccio verso le patologie che colpiscono ossa e muscoli, rispettivamente osteoporosi e sarcopenia. Si inizia a parlare di “osteosarcopenia”, una sindrome di recente definizione che vede la concomitante manifestazione delle due patologie, accentuata in […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Nuove linee guida per la steatosi epatica non alcolica

La prevalenza della NAFLD (Non Alcoholic Fatty Liver Disease, Steatosi epatica non alcolica) è in aumento in tutto il mondo. Obesità, invecchiamento della popolazione, diffusione del diabete, consumo di cibi processati ricchi di acidi grassi saturi, fruttosio e di zuccheri industriali sono le cause principali. Questa situazione ha indotto le tre società scientifiche competenti sul […]

Leggi tutto