Perché si ingrassa col passare dell’età

Molte persone fanno fatica a mantenere il peso sotto controllo quando invecchiano. Ora una nuova ricerca fatta nel Karolinska Institutet in Svezia ha scoperto perché: il ricambio dei lipidi nel tessuto adiposo diminuisce durante l’invecchiamento e facilita l’aumento di peso, anche se non si mangia di più o non si fa esercizio fisico meno di prima.

Per lo studio, pubblicato sulla rivista Nature Medicine, gli scienziati hanno studiato le cellule adipose in 54 uomini e donne per un periodo medio di 13 anni.

A quel tempo, tutti i soggetti, indipendentemente dal fatto che avessero guadagnato o perso peso, mostravano una riduzione del ricambio lipidico nel tessuto adiposo, ovvero la velocità con cui i lipidi nelle cellule adipose vengono rimossi e immagazzinati. Coloro che non avevano compensato questo consumando meno calorie avevano guadagnato peso, in media del 20 percento, secondo lo studio condotto in collaborazione con ricercatori dell’Università di Uppsala in Svezia e dell’Università di Lione in Francia.

Precedenti studi avevano dimostrato che un modo per accelerare il ricambio lipidico nel tessuto adiposo è quello di fare più esercizio fisico. La nuova ricerca supporta questa idea.

News Scienza

Nucleare: a dieci anni dal referendum

Sono passati dieci anni dal referendum con cui gli italiani hanno bocciato per la seconda volta il nucleare nel nostro Paese. Il 12 e 13 giugno 2011, con 27 milioni di voti, gli elettori si espressero per fermare i piani nucleari del governo. L’impegno di Greenpeace per il referendum viene ricordato in un video diffuso […]

Leggi tutto
News Scienza

Giornata Mondiale dell’Ambiente: il ruolo dell’idrogeno

Mancano ormai pochi giorni al vertice del G7, che si terrà dall’11 al 13 giugno in Cornovaglia, Regno Unito. È però già stato reso noto il documento ufficiale prodotto, dopo una due giorni di incontri virtuali, dai ministri dell’ambiente dei Paesi membri. Il testo sigla l’impegno a decarbonizzare completamente tutti i settori energetici entro il […]

Leggi tutto
News Scienza

Giornata Mondiale dell’Ambiente: i bambini sono tra i più colpiti dalla crisi climatica

In occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente (5 giugno), l’UNICEF Italia ricorda che le bambine e i bambini sono tra le persone più colpite dalla crisi climatica e, al tempo stesso, quelle che hanno meno voce in capitolo. I fattori che determinano l’inquinamento atmosferico sono gli stessi di quelli del cambiamento climatico. Per questo l’UNICEF Italia […]

Leggi tutto
News IN DIES