Fare più di 7.500 passi al giorno non allunga la vita

Uno studio pubblicato su JAMA Internal Medicine ha esaminato i benefici connessi al percorrere 10.000 passi ogni giorno osservando se questo influenzava la longevità, in un gruppo selezionato di donne.

Gli studiosi hanno valutato oltre 16.000 donne, di età superiore ai 72 anni, che avevano fatto 10000 passi in periodi di 7 giorni tra il 2011 e il 2015. Hanno dato a ciascuna un dispositivo indossabile per misurare le fasi durante una determinata settimana. Hanno poi analizzato i dati, per vedere se fossero correlati con la mortalità per tutte le cause nei successivi 5-8 anni.

Lo studio ha rilevato che c’era stata una diminuzione della mortalità per tutte le cause nelle donne che avevano fatto fino a 4.400 passi al giorno (non 10.000). Hanno anche scoperto che una volta che una donna faceva più di 7.500 passi al giorno, il camminare di più non era correlato con un tasso di morte ridotto.

Lifestyle News Salute

Pandemia: gli anziani più resilienti dei giovani

Con la pandemia, gli italiani anziani si sono dimostrati molto più resilienti dei giovani. Se durante il lockdown, con tutte le sue restrizioni e opportune segregazioni, si temeva un incremento dei suicidi e dei disturbi psico-sociologici negli over 65, tali ipotesi sono state sconfessate in tutto il mondo. Contrariamente a quanto si potesse pensare, sono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Oltre 20 milioni di bambini nei paesi ricchi hanno livelli elevati di piombo nel sangue

Secondo l’ultima Report Card pubblicata ieri dal Centro di Ricerca UNICEF Innocenti, la maggior parte dei Paesi ricchi sta creando condizioni malsane, pericolose e nocive per i bambini di tutto il mondo. La Innocenti Report Card 17: “Luoghi e Spazi – Ambiente e benessere dei bambini” mette a confronto i risultati ottenuti da 39 Paesi […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Dopo la pandemia, prioritario riportare gli anziani a una vita sociale attiva

Dopo due anni di chiusure, gli ultimi mesi hanno visto una completa riapertura delle attività lavorative, scolastiche, sociali. Un processo che ha permesso alla popolazione di riprendere le normali attività, ma che spesso ha tenuto ai margini la popolazione anziana, caratterizzata da meno stimoli in tal senso e maggiormente preoccupata dai possibili effetti di un […]

Leggi tutto