Bere caffè o tè è collegato a un aumento del cancro al polmone

Bere caffè è stato collegato a una serie di benefici per la salute, come una maggiore durata della vita e un ridotto rischio di malattie (depressione, infarto e alcuni tipi di cancro). Ma un nuovo studio, fatto nella Vanderbilt University nel Tennessee (Usa) dice che bere due o più tazze di caffè o tè può aumentare il rischio di cancro al polmone di una persona.

I risultati dello studio sono stati presentati all’incontro annuale dell’American Association for Cancer Research.

Il collegamento esiste anche nei non fumatori, secondo lo studio. Poiché le persone che fumano sigarette hanno anche maggiori probabilità di bere caffè e tè, negli studi precedenti era stato difficile distinguere gli effetti di queste bevande da quelli del fumo, nello sviluppo del cancro del polmone.

Nel nuovo studio, un gruppo internazionale di ricercatori ha analizzato i dati di 17 studi diversi, che includevano un totale di 1,2 milioni di partecipanti negli Stati Uniti e in Asia. Si trattava per circa la metà di non fumatori. I partecipanti sono stati monitorati per una media di 8,6 anni.

I ricercatori hanno scoperto che i non fumatori che bevevano due o più tazze di caffè al giorno avevano un rischio di cancro al polmone del 41% più alto rispetto a quelli che non bevevano caffè.

Allo stesso modo, i non fumatori che bevevano due o più tazze di tè al giorno avevano un rischio maggiore del 37% di cancro ai polmoni rispetto ai non bevitori di tè.

Lo studio ha anche rilevato che il rischio di una persona non cambia significativamente in base all’età, la razza o il tipo di caffè bevuto. Anche il decaffeinato nello studio era associato a rischi simili. Anzi, in effetti, il caffè decaffeinato era associato a un rischio maggiore del 15% di cancro al polmone, rispetto al caffè con caffeina.

Lo studio, di tipo osservazionale, suppone che potrebbe esserci qualcosa nel processo di tostatura a determinare il legame tra il caffè e il rischio di cancro del polmone.

Lifestyle News Salute

Malattie Reumatologiche: le novità terapeutiche dei biobetter

Novità significative per le Malattie Reumatologiche come artrite reumatoide, artrite psoriasica, spondiloartrite. Recenti studi, infatti, hanno confermato la validità e i numerosi vantaggi offerti dai farmaci biobetter, un’evoluzione tecnologica dei farmaci biosimilari. L’esempio di questa nuova frontiera terapeutica è rappresentata dalla nuova formulazione di somministrazione dell’anticorpo monoclonale Infliximab, farmaco biosimilare prodotto dalla sudcoreana Celltrion Healthcare, […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

A Lecce esperti a confronto su valvulopatie mitraliche

Due giorni di sessioni, dibattiti e confronto sulle più recenti innovazioni in merito alla diagnosi e alla cura delle patologie valvulopatie mitraliche a Lecce, nel congresso biennale ideato e organizzato dalla Mitral Academy Mitral Academy (MICS). “Il MICS è un congresso molto importante per tutti gli appassionati di diagnosi e terapia della mitrale, esperti nazionali […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Estate: allarme infezioni sessualmente trasmesse

L’estate e i viaggi implicano un incremento delle relazioni tra individui, tanto più desiderate dopo due anni condizionati dalle restrizioni per la pandemia. Questo contesto può favorire rapporti sessuali occasionali, con il rischio di Infezioni Sessualmente Trasmesse (IST): in primis l’HIV, ma anche le epatiti virali, il papilloma virus, le infezioni batteriche di clamidia, gonorrea, […]

Leggi tutto