Alessandro Magno morì dopo sei giorni

La morte di Alessandro Magno è stata oggetto di molte speculazioni. Il decesso fu improvviso, secondo le fonti e il Re morì avvelenato o a causa dell’alcolismo.

Katherine Hall, un professore dell’Università di Otago (Nuova Zelanda) in un’indagine pubblicata sul The Ancient History Bulletin https://ancienthistorybulletin.org/ sostiene che il re perse la vita a causa della sindrome di Guillain-Barré (GBS).

Prima della sua morte, Alessandro soffrì di febbre e di grave dolore addominale, seguiti da progressiva paralisi del corpo. Tuttavia, sorprendentemente il corpo di Alessandro mostrò segni di decomposizione durante i sei giorni successivi alla sua presunta morte. Gli antichi greci pensavano che ciò provasse che il Re era un dio.

Secondo gli studiosi neozelandesi il processo di decomposizione del cadavere di Alessandro non sarebbe iniziato dopo la sua presunta morte, perché semplicemente il Re non era morto.

All’epoca, infatti, non c’era molta conoscenza sulla malattia. Il corpo paralizzato di Alessandro Magno, senza apparenti sintomi vitali, avrebbe fatto pensare che il Re fosse morto, quando invece ancora non lo era.

Alessandro sarebbe morto sei giorni più tardi rispetto a quello che i suoi contemporanei credettero.

Alessandro Magno fu re di Macedonia dal 336 a.C. fino alla sua morte, avvenuta nel giugno del 323 a. C.

News Scienza

Greenpeace, dal Parlamento una vera e propria “finzione ecologica”

Con un blitz organizzato ieri mattina a Roma, attivisti di Greenpeace Italia hanno fatto visita a quattro ministeri della Capitale per apporre nuove targhe e rinominarli simbolicamente. Così il dicastero del ministro Cingolani è diventato il “Ministero della Finzione Ecologica”, quello del ministro Giovannini il “Ministero dei Treni Persi e dell’Immobilità elettrica”. I dicasteri dei […]

Leggi tutto
News Scienza

L’Ue esenterà i nuovi OGM dalle attuali norme di tutela dell’ambiente

La Commissione europea sta preparando la strada ad esentare i nuovi organismi geneticamente modificati (OGM) dalle attuali norme di tutela dell’ambiente. La Commissione Ue ha pubblicato oggi un rapporto sulle nuove tecniche di modifica genetica come CRISPR/Cas, indicando che potrebbero essere accettate regole più permissive per gli OGM prodotti con queste tecniche. Nel 2018 la […]

Leggi tutto
News Scienza Tecnologia

La lunga storia dell’Intelligenza artificiale

Nella storia di Microsoft l’acquisizione di Nuance per quasi 20 miliardi di dollari è seconda solo a quella di LinkedIn: per il social network dei professionisti la società fondata da Bill Gates, nel 2016, aveva messo sul piatto 26 miliardi di dollari. La cifra investita per la società attiva nell’intelligenza conversazionale sanitaria conferma quanto alta […]

Leggi tutto
News IN DIES