Si inietta il proprio sperma per curare la schiena

Un uomo di 33 anni, in Irlanda, ha lasciato i medici perplessi, dicendo loro che si era iniettato il proprio sperma, in un tentativo fallito di curare il suo mal di schiena.

L’uomo si era iniettato nel braccio il proprio seme per un anno e mezzo, prima di cercare assistenza medica per il suo forte dolore alla schiena.

La dott.ssa Lisa Dunne ha scritto sull’Irish Medical Journal che il paziente aveva ideato questa ‘cura’ indipendentemente da qualsiasi consiglio medico.

La dottoressa Dunne ha riferito che l’uomo si era iniettato una “dose” di sperma ogni mese, per 18 mesi consecutivi, utilizzando un ago ipodermico acquistato online.

Ora, l’uomo è stato dimesso dall’Adelaide & Meath Hospital, nella Repubblica d’Irlanda.

Lifestyle News Salute

Gli italiani e il sole: il 42% usa quotidianamente la protezione solare

Sette italiani su dieci amano trascorrere il fine settimana all’aperto, al sole. Tuttavia, solamente il 42% dichiara di usare quotidianamente la protezione solare. E’ quanto emerge dallo studio[1], giunto alla terza edizione, condotto da ISDIN su un campione di quasi 7.000 italiani in merito alle abitudini di Fotoprotezione. Se si esclude la stagione estiva, non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Come ci si deve truccare per evitare di avere problemi agli occhi?

Truccare gli occhi è una routine quotidiana per molte donne e, sebbene in passato si facesse per lo più solo in occasione di eventi speciali, oggi è una pratica assai comune. Secondo i dati forniti da www.clinicabaviera.it, una delle aziende leader in Europa nel settore dell’oftalmologia, sei donne italiane su dieci si truccano gli occhi […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Sindrome da odore di pesce, a Milano c’è una équipe medica dedicata

Si chiama trimetilaminuria, TMAU, o Sindrome da odore di pesce: si tratta di una malattia metabolica dovuta all’incapacità del nostro corpo di produrre un enzima che deve smaltire una sostanza presente in molti cibi, soprattutto pesce e crostacei. Se l’enzima manca la trimetilammina viene rilasciata attraverso sudore, urine e respiro che acquisisce così un caratteristico […]

Leggi tutto