La 69esima edizione del Festival di Sanremo è alle porte

La 69esima edizione del Festival di Sanremo è alle porte, anche quest’anno sotto la conduzione e la direzione artistica di Claudio Baglioni, affiancato dalla coppia Virginia RaffaeleClaudio Bisio.

Nel menù dell’edizione 2019 un mix di giovani promesse e veterani della canzone italiana, artisti della scena indie e dei talent show e, come ogni anno, si discute già su chi sarà il vincitore. Mentre a Sanremo si svolge la conferenza stampa di presentazione, gli analisti di planetwin365 tracciano le previsioni della kermesse che accenderà le luci del Teatro Ariston dal 5 al 9 febbraio.

Il favorito è Ultimo, cantautore romano che ha già trionfato nella passata edizione, come nuova proposta. Il 22enne adesso gareggia tra i Big e sembra destinato a essere uno dei protagonisti: la sua vittoria, con il brano “I tuoi particolari” è quotata 1,95. Subito dietro, a 2,85, Il Volo. Secondo i quotisti di planetwin365 il giovane trio ha tutte le carte in regola per bissare il successo del 2015.

A quota 7,00 ci sono Francesco Renga e Federica Carta, il primo un habitué dell’Ariston (che l’ha già visto vincitore nel 2005), la seconda una beniamina dei più giovani dopo il successo di Amici. Proveniente dallo stesso talent, ma con più appeal sul pubblico femminile, Irama: il Leone rampante al neovincitore dello show di Maria de Filippi paga 11 volte la posta, come per Arisa, che si presenta quest’anno con il brano “Mi sento bene”. Chi invece non ha mai vinto a Sanremo è Nek, che quest’anno ci riprova con “Mi farò trovare pronto”. La vittoria del cantautore emiliano è a quota 13,00.

Tra i veterani ci saranno Paola Turci, Patty Pravo (sul palco con Briga) e Loredana Bertè. Le quote per le tre partecipanti sono rispettivamente 17,00, 21,00 e 22,00. Molto più giù, sempre in tema di vecchia guardia, Nino D’Angelo, che in duo con Livio Cori non conquista la fiducia dei bookies di planetwin365: la loro vittoria è data a 66,00 (così come quella di Achille Lauro e di Mahmood, vincitore l’anno scorso nella categoria “Giovani”).

Corposa anche la delegazione proveniente dalla scena indie e dall’underground nostrano: Zen Circus (21,00), Ghemon (33,00), Boomdabash, Motta ed Ex-Otago (46,00). Presenti nella parte medio bassa della classifica di planetwin365, ma a tutti gli effetti una potenziale leva di novità musicale per il grande pubblico. Mentre se la batteranno ad armi pari, almeno stando alle quote, i Negrita, Daniele Silvestri e Simone Cristicchi: quota 33,00 per tutti e tre i Big.

Cultura e Società Intrattenimento News

Palazzo di Varignana: cinque serate di incontro tra musica, sapori del territorio e benessere

La musica cura l’anima e alleggerisce lo spirito: dal desiderio di condivisione di un’esperienza unica nasce il Varignana Music Festival, giunto quest’anno alla sua ottava edizione. Dedicato a tutti coloro che amano la musica dal 29 giugno al 7 luglio 2022, Palazzo di Varignana ospiterà la kermesse di musica classica en plein air, un’occasione per […]

Leggi tutto
News Notizie

India, prospettive positive per il settore farmaceutico

A cura di Veronique Erb, Portfolio Manager Emerging Markets, RBC Global Asset Management Il governo indiano si sta adoperando per ampliare la copertura e l’accessibilità della sanità alla popolazione, ad esempio offrendo un’assicurazione sanitaria gratuita per le famiglie a reddito inferiore. Per stimolare gli investimenti, il governo ha introdotto diversi programmi per ridurre la dipendenza […]

Leggi tutto
Cultura e Società Intrattenimento News

Tra i quartieri di Milano, i ragazzi di Attitude Recordz danno un’occasione a chi non sa di averla. Con la musica

Si intitola “Attitude” ed è il corto documentario che racconta la genesi e la storia di Attitude Recordz, etichetta discografica fondata e guidata da Matteo Gorelli, Patrick Yassin e Antonio Bongi, prodotto da Naive.tv e oggi distribuito su Youtube. Un progetto, quello di Attitude Recordz, nato tra San Siro, Giambellino e Figino, i quartieri ‘difficili’ […]

Leggi tutto