Il Capodanno in casa vacanza è il piu’ costoso

Quanto costa salutare l’anno in viaggio? Se lo è chiesto CaseVacanza.it che ha analizzato i prezzi degli affitti brevi per il weekend di Capodanno.

Normalmente soggiornare in una casa vacanza costa in media 30 euro a persona a notte, ma per la serata più lunga dell’anno i prezzi possono arrivare a raddoppiare. È il caso di Breuil-Cervinia, in Valle d’Aosta, la meta più cara per trascorrere il Capodanno in una casa vacanza (67 euro a persona per notte).

Come ogni anno la montagna si conferma tra le scelte più costose in cui brindare, con ben 5 mete nella top 10 delle destinazioni high cost. Ma non solo la montagna, anche un cin cin nelle piazze storiche più popolari costa, e non poco. Firenze e Napoli, infatti, si posizionano subito dopo Breuil-Cervinia sul podio delle mete più costose, con prezzi a notte a persona di 66 e 64 euro. E quest’anno, nella top 10 delle località high-cost entra anche una destinazione nota per il relax: Saturnia (49 euro a persona a notte), seconda meta toscana dopo la più chic Forte dei Marmi, dove i viaggiatori dovranno mettere in conto una spesa media di 56 euro a testa.

La più economica è invece Monopoli, dove un soggiorno medio per l’ultima notte dell’anno costa a persona appena 14 euro. E se la montagna è la regina dell’high cost, le temperature più miti delle località marine, da nord a sud, offrono grandi occasioni di risparmio: a Sanremo, (IM) il costo medio a notte a persona è di 16 euro, poco meno di Ostuni (BR), Rimini e Quartu Sant’Elena (CA) dove si raggiungono i 17 euro. A sorpresa e nonostante la grande richiesta, anche Roma, grazie alla vasta offerta di appartamenti a disposizione, rientra nelle destinazioni più economiche (18 euro a notte).

News Notizie

Invasione dell’Ucraina e rincaro dei generi alimentari, un impatto destinato a durare

A cura di Felix Odey, Portfolio Manager, Global Resource Equities, Schroders Le oscillazioni dei prezzi di alcune materie prime agricole sono state drammatiche da quando la Russia ha invaso l’Ucraina alla fine di febbraio: i prezzi, in particolare del grano, hanno fatto un balzo in avanti e riteniamo che possano rimanere su livelli così alti […]

Leggi tutto
News Notizie

“Guerra economica”: fine della globalizzazione e del regno del dollaro?

A cura di Jeffrey Cleveland, Chief Economist di Payden & Rygel L’invasione russa dell’Ucraina ha scatenato una risposta unitaria da parte dell’Occidente, apparentemente senza precedenti, consistente in una raffica di sanzioni economiche contro Mosca. I commentatori hanno prontamente dichiarato la fine della globalizzazione e del regno del dollaro statunitense come valuta di riserva. La Storia […]

Leggi tutto
News Notizie

La transizione energetica ha in sé i concetti di crescita e trasformazione

A cura di Xavier Chollet, Senior Investment Manager e gestore del fondo Pictet-Clean Energy di Pictet Asset Management La transizione energetica ha in sé i concetti di crescita e trasformazione, in un contesto in cui governi, aziende e singoli individui diventano gli artefici del mondo che verrà Quando si parla di transizione energetica va sottolineato […]

Leggi tutto