Anche piccoli disagi psicologici favoriscono le malattie croniche

Convivere con ansia, depressione e stress, a livelli intensi per un lungo periodo, può avere un impatto sulla salute fisica a lungo termine. Ma anche essere esposti a bassi livelli di stress psicologico mette a repentaglio il benessere.

Anche bassi livelli di stress danneggiano la salute a lungo termine dicono i ricercatori dell’Università di Southampton, nel Regno Unito, che hanno fatto lo studio insieme ai colleghi dell’Università di Edimburgo, sempre nel Regno Unito, cercando di verificare se l’esposizione a un disagio psicologico basso o moderato, che includa sintomi di ansia e depressione, possa aumentare il rischio di sviluppare una malattia cronica.

I risultati dello studio , che sono stati pubblicati sul Journal of Psychosomatic Research, indicano che non c’è bisogno di sperimentare molto disagio perché la salute fisica sia messa in pericolo. Un piccolo disagio sarà sufficiente.

Nel nuovo lavoro, i ricercatori hanno analizzato i dati rilevanti raccolti di 16.485 adulti per un periodo di 3 anni, usando lo UK Household Longitudinal Study, che raccoglie i dati riguardanti lo stato di salute, il benessere e le condizioni di vita, tra le altre cose, dei cittadini del Regno Unito.

Gli studiosi hanno cercato specificamente i collegamenti tra il disagio psicologico e lo sviluppo di quattro malattie croniche: diabete, artrite, malattie polmonari e malattie cardiovascolari.

E’ emerso che il disagio psicologico, anche moderato, favorisce l’insorgere delle malattie croniche.

Lifestyle News Salute

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati, inaccessibili, dove cure, assistenza e dolore sono privi di contatti con il mondo esterno, con gli affetti, con le dinamiche relazionali. La SOCIETA’ ITALIANA DI ANESTESIA, ANALGESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA-SIAARTI da tempo sta lavorando per avviare una diversa relazione tra operatori, pazienti e famiglie: non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid, Crisanti: i numeri dei contagi non tornano

“Oggi in Italia abbiamo 30-40 decessi al giorno e abbiamo un numero ridicolo di infezioni, evidentemente c’è una discrepanza ingiustificabile perché in tutti gli altri paesi d’Europa e del mondo c’è un rapporto di uno a mille rispetto ai numeri dei casi e dei decessi, quindi dovremmo avere anche noi un numero molto più grande […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

“Droga dello stupro”: è allarme

«I recenti fatti di cronaca legati all’utilizzo di nuovi stupefacenti quali il GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”, unitamente all’aumento della violenza e dei femminicidi, fotografano una realtà sempre più difficile da gestire, frutto di frustrazione crescente causata da restrizioni e continui cambiamenti necessari per combattere la pandemia». Ad affermarlo è la dott.ssa Samantha Vitali, […]

Leggi tutto