Reinventare il ballo liscio romagnolo

Sono aperte fino al 10 luglio le iscrizioni al concorso rivolto a giovani musicisti e band invitati a reintepretare in chiave personale, secondo i generi più vari, un classico del liscio romagnolo

Il vincitore salirà sul palco della serata finale di Folkint, il primo festival dedicato all’extraliscio internazionale, in agenda dal 2 al 4 agosto a Gatteo Mare e Sogliano al Rubicone, con ospiti, fra gli altri, Tonino Carotone, Cesare Rascel e Giorgio Comaschi

Un concorso nazionale rivolto a giovani band e musicisti chiamati a scrivere e interpretare la “Romagna Mia” del futuro. Un nuovo inno in versione due punto zero ispirato alle tradizioni e ai suoni di quella terra che diede i natali a Secondo Casadei, padre del liscio, la musica folk per eccellenza. Si apre la quarta edizione del contest ‘Romagna Mia 2.0 – Il liscio nella rete’, un progetto ideato da Giordano Sangiorgi e curato dal Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti, che vedrà la sua fase conclusiva a Gatteo Mare, il 4 agosto 2018, in occasione della prima edizione del festival Folkint.

Il contest è rivolto a tutti i giovani under 35 tra band, cantautori, cantanti, rapper, musicisti e artisti di ogni genere e stile, provenienti da tutto il Paese e residenti in Italia. La sfida è a suon di polke, valzer e mazurke, rispolverate e rese attuali. I concorrenti sono infatti invitati a pescare nel repertorio del liscio romagnolo, scegliendo liberamente un brano da riarrangiare e fare proprio. Oltre al celebre inno che Secondo Casadei dedicò alla sua amata terra di Romagna, parliamo di classici della tradizione folk come “Il passatore”, “Un bès in biciclèta”, “Ciao Mare”, “Simpatia”, solo per citarne alcuni, oltre a un’altra “hit” come “Romagna e Sangiovese”.

Le iscrizioni sono aperte fino al 10 luglio. I brani, in formato mp3, devono essere inviati alla mail mei@materialimusicali.it (even tualmente tramite WeTransfer) indicando i riferimenti dell’artista o della band (nome, contatti, biografia, foto) e aggiungendo eventuali materiali utili.

Il vincitore, scelto dalla giuria coordinata da Giordano Sangiorgi, sabato 4 agosto sarà ospite a Gatteo Mare della serata finale di Folkint, il primo festival dedicato all’extralisciointernazionale. La tre giorni di musica, in agenda dal 2 al 4 agosto a Gatteo Mare e a Sogliano al Rubicone (il programma sarà comunicato prossimamente) vedrà protagonisti, fra gli altri,Tonino Carotone, Cesare Rascel e Giorgio Comaschi. L’evento è a cura di Rumore di Fondo in collaborazione con il MEI, con il sostegno dei Comuni di Gatteo e Sogliano al Rubicone e dell’ Apt Emilia-Romagna e la partnership di Radio Bruno e Casadei Sonora.

Nelle sue precedenti edizioni il contest Romagna Mia 2.0 – Il liscio nella rete ha lanciato nomi di band come i piemontesi Kachupa, i romagnoli Ochtopus e i lombardi della Banda Putiferio. A fine 2017 i Katchupa, con la loro versione in spagnolo di “Romagna Mia”, che vede come special guest Tonino Carotone, hanno conquistato i circuiti radiofonici iberici.

Cultura e Società News

Adolescenti con disabilità: corso per genitori

Appuntamento con Fondazione Ariel sabato 25 settembre – e a seguire ogni ultimo sabato del mese fino al 28 maggio 2022 – con il nuovo gruppo di sostegno “Orizzonti”, formato da genitori di ragazzi dai 13 ai 20 anni con disabilità neuromotorie. A loro sono dedicati gli otto incontri, in modalità online sempre dalle ore […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Scrittorincittà torna a Cuneo

Scrittorincittà torna a Cuneo da mercoledì 17 a domenica 21 novembre 2021 per la sua XXIII edizione. Il filo conduttore di quest’anno, intorno al quale autori italiani e stranieri saranno come sempre chiamati a esprimersi, riflettere, confrontarsi, è Scatti. Scrittorincittà è un’iniziativa del Comune di Cuneo, in collaborazione con la Provincia di Cuneo e la […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Varese: Glocal, Festival del Giornalismo digitale, torna in presenza

Glocal torna in presenza e festeggia i suoi primi dieci anni. La decima edizione del Festival del Giornalismo digitale è in programma a Varese dall’11 al 14 novembre, con quattro giorni per parlare, ascoltare, sperimentare e riflettere attorno a un tema: il tempo. Perché se dieci anni sono un tempo ancora decisamente breve per un’esperienza […]

Leggi tutto