La dieta del serpente per un peso sano

L’ultima tendenza che gira nel mondo, in fatto di salute e di dimagrimento, è la dieta del serpente (Snake Diet).

Cole Robinson, istruttore di fitness 34enne ha ideato un nuovo regime, sperimentandolo su se stesso, dopo che gli  “allenatori” davano consigli ai clienti senza comprendere appieno come il corpo metabolizza il cibo e lo converte in energia.

Il concetto del piano alimentare è quello di mangiare letteralmente come un serpente. E’ uno stile di vita a digiuno flessibile e aiuta a scoprire come il corpo metabolizza gli alimenti e a riconoscere la fame.

La dieta del serpente si compone di tre fasi:

* la prima libera il fegato dalle tossine e dalla dipendenza dallo zucchero, digiunando per 48 ore.

* la fase due include il digiuno flessibile e presuppone l’auto-consapevolezza.

* La fase successiva riguarda il mantenimento e il capire quando il corpo ha fame.

Secondo Cole Robinson, questo piano alimentare fa dimagrire mantenendo la forza e aiuta a combattere il diabete di tipo 2 e l’infiammazione nel corpo.

L’allenatore per mettere a punto la sua dieta ha osservato come mangiano gli animali, che ingurgitano molto cibo in un singolo pasto e poi non mangiano per diversi giorni,

Il 34enne sostiene che il digiuno durante la dieta del serpente resetta il corpo e aiuta a perdere il peso superfluo.

Poi permette di ascoltare il corpo e di abituarsi a fare ogni giorno pasti leggeri e salutari.

Fonte: https://www.snakediet.com/how-it-works/

Lifestyle News Salute

Andropausa, scoperta una nuova molecola anti-invecchiamento

Ad Abano Terme presentato un peptide inedito (un piccolo frammento di osteocalcina) che interesserà gli ultrasessantenni: un esercito di quattro milioni di maschi italiani è infatti colpito da bassa produzione di testosterone associata ad un quadro clinico caratterizzato da osteoporosi, sindrome metabolica e disturbi della sessualità. Il professor Carlo Foresta: “Gli autori della ricerca sostengono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Il virus Sars-Covid viaggia nei nervi con dolori muscolari

Nella classifica delle ripercussioni post Covid, la voce dolore ricopre uno spazio importante: basti pensare che circa la metà dei pazienti che ha avuto l’infezione ha dovuto lottare contro i dolori muscolari, seguiti da cefalee acuto (6-21%), dolori toracico (2-21%), oculare (16%), mal di gola (5-17%) e addominale (12%). E ultimamente anche quelli che coinvolgono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

La terza dose di vaccino porrà un probabile freno al Covid

TERZA DOSE DI VACCINO: L’IMPORTANZA E LA NORMALITA’ – I vaccini ci hanno permesso di superare una situazione di estrema gravità quale quella in cui ci aveva spinto la pandemia di Covid-19 nel 2020. Avendoli però sviluppati in poco tempo, la loro somministrazione è stata programmata in due dosi a intervalli di tempo ravvicinati. L’introduzione […]

Leggi tutto