Boom della pubblicità on line anche nel 2018

Continua anche nel 2018 il boom della pubblicità on line che, con un incremento stimato del 20% rispetto all’anno precedente, supererà i 3 miliardi di euro, pari ad una quota di mercato del 36% sulla spesa pubblicitaria complessiva.

Il trend, rilevato da AJ-Com.Net (www.aj-com.net), network specializzato in campagne di comunicazione e web marketing, conferma così il boom dell’advertising online che già negli ultimi 3 anni era cresciuto esponenzialmente, superando i 2,5 miliardi di euro nel 2017.

Le aziende stanno già in questi primi mesi dell’anno aumentando i budget della pubblicità online e del marketing digitale. «Sia le grandi e medie imprese che quelle più piccole, e perfino i professionisti, perché le soluzioni di visibilità online sono accessibili con investimenti alla portata di tutti» puntualizzano i responsabili di AJ-Com.Net.

Se nel 2018 da una parte le imprese continueranno a guardare al risparmio, dall’altra punteranno sul web per arrivare a nuovi mercati e per sviluppare nuovi prodotti e nuovi servizi. La rete diventa così il nuovo terreno di gioco per il marketing: Internet costa meno ed è più facile raggiungere target molto precisi.

«É proprio sul web che si gioca oggi quasi tutta la partita» sostengono gli specialisti di AJ-Com.Net. Secondo le loro analisi nel 2018 il valore della web-economy italiana supererà gli 80 miliardi di euro (100 miliardi di dollari).

La comunicazione su Internet diventa dunque ancora più centrale per le aziende ed anche per i professionisti.

«Vogliamo dare a tutti la possibilità di raccontare le loro storie, i loro successi, i loro eventi. Vogliamo che tutti possano facilmente aumentare la propria rassegna stampa collegandosi ad una vasta rete di giornalisti, blogger ed influencer che cercano quotidianamente notizie e contenuti di cui parlare» precisano i responsabili di AJ-Com.Net.

Il cuore del sistema è un database di oltre 32.000 giornalisti ed influencer che si possono raggiungere attraverso la piattaforma creata proprio affinché chiunque possa diffondere il proprio pensiero o la propria opera senza passare per i canali tradizionali.

E più specificamente per il marketing online AJ-Com.Net propone campagne digitali di email marketing (DEM) dirette a destinatari profilati ed interessati a ciò che le aziende o i professionisti vogliono comunicare, in ogni settore merceologico.

A ricorrere ad AJCOM, marchio registrato presso il Ministero dello Sviluppo Economico che dal 2002 opera nel campo della comunicazione, moltissime aziende ed enti nei più svariati settori: da Avvenia -acquisita poi da Terna- (www.aj-com.net/avvenia.html) alla World Organization for International Relations (www.aj-com.net/woir.html).

E tra i professionisti neanche i vip sono mancati: da Carolina Kostner (www.aj-com.net/kostner.html) all’ingegnere dell’efficienza energetica Giovanni Campaniello – The Energy Innovator (www.aj-com.net/campaniello.html).

Cultura e Società News Notizie

Più soldi alla zootecnia intensiva, non conta il vero benessere animale

Le 14 Associazioni aderenti alla “Coalizione contro le #BugieInEtichetta”* denunciano il blitz estivo con cui i Ministeri delle Politiche Agricole e della Salute porteranno martedì e mercoledì in Conferenza Stato-Regioni il criticatissimo decreto sulla certificazione nazionale volontaria sul benessere animale che tradisce qualunque ispirazione di trasparenza e verità nei confronti dei consumatori e che promuove […]

Leggi tutto
News Notizie Tecnologia

L’Italia è guardata con interesse dagli imprenditori esteri

Secondo i dati dell’ISTAT, nel primo trimestre 2022 è stato registrato un calo delle nuove attività registrate (-8,6%). Ma se gli imprenditori italiani sembrano essere scoraggiati dal contesto economico, tra inflazione, aumenti energetici e problemi nel reperimento di alcune materie prime, c’è chi dall’estero guarda con interesse il nostro paese. Secondo i dati di Semrush, […]

Leggi tutto
News Notizie

Superbonus edilizio 110%: 33mila imprese edili a rischio fallimento

I bonus stanziati dal Governo hanno generato 33mila imprese edili a rischio fallimento. Alberti: «La verità è una sola, i bonus in edilizia “sono finiti”, salviamo il salvabile e torniamo alla normalità pre-incentivi, puntando sulle nostre aziende» Stop al Superbonus edilizio 110%. Il Governo valuta di estendere la cessione del credito ma dice no alla […]

Leggi tutto