Mauritius celebra il 50° anniversario dell’indipendenza

Mauritius, paradiso tropicale nel cuore dell’Oceano Indiano, si prepara a festeggiare il 50° anniversario dell’indipendenzadalla Gran Bretagna, ottenuta il 12 marzo del 1968. Per onorare questo importante traguardo storico, saranno organizzati a partire dall’8 marzouna serie di eventi e manifestazioni che animeranno il Paese, culminando il 12 marzo 2018, il giorno della ricorrenza.

Il Governo Mauriziano, durante un annuncio a cui hanno preso parte tutti i Ministri coinvolti nell’organizzazione dei festeggiamenti, ha sottolineato l’importanza delle celebrazioni invitando sia i cittadini sia i visitatori a non perdere questa occasione unica e partecipare agli appuntamenti che si alterneranno tra spettacoli di intrattenimento, show pirotecnici e molto altro, per commemorare il cinquantesimo dell’indipendenza e il 26° anniversario della nascita della Repubblica Mauriziana. Tra gli appuntamenti, nella giornata di domenica 11 marzo è in programma un’avvincente regatta a Mahebourg, sulla costa sud-orientale di Mauritius. Questa cittadina, oltre ad ospitare splendidi panorami naturali, è il luogo perfetto per scoprire il passato dell’isola visitando il Museo di Storia Nazionale e il Museo Navale, dove è possibile ammirare il relitto della famosa nave Saint Géran, legata alle tradizioni e leggende dell’isola.

Nel cuore della capitale Port Louis, lunedì 12 marzo in occasione della Giornata Nazionale di Mauritius, è prevista a partire dalle ore 18 la cerimonia ufficiale presso Champ de Mars, circuito ippico che accoglie il Mauritius Turf Club, il più antico club di equitazione dell’emisfero australe e il secondo più antico del mondo. La serata proseguirà presso Le Labourdonnais Hotel con lospettacolo culturale Spectacle Populaire che avrà come tema centrale la celebrazione del patriottismo e del nazionalismo e vedrà susseguirsi oltre 400 artisti tra performance coreografiche e una moderna rivisitazione dell’inno nazionale.
Port Louis, oltre ad essere un punto di riferimento per gli eventi e per lo shopping (da non perdere il mercato centrale e il Caudan Waterfront) e una città moderna ricca di cinema e ristoranti, accoglie musei e luoghi chiave per la storia mauriziana, a partire dall’Aapravasi Ghat, dichiarato sito UNESCO, che consiste in un complesso di edifici in cui venivano accolti gli operai provenienti dall’India per lavorare nelle piantagioni; da visitare anche il Blue Penny Museum che propone un’interessante collezione filatelica, tra cui due famosi francobolli Post Office da uno o due penny, del 1847, tra quelli di maggior valore al mondo. Al Museo di Storia Naturale è possibile ammirare una riproduzione del dodo, uccello simbolo dell’isola ed estintosi alla fine del XVII secolo, mentre altro luogo storico è Fort Adelaide, una fortezza patrimonio del National Heritage Fund, l’unica delle quattro fortezze britanniche di Port Louis ancora accessibile e in buone condizioni; situata su una collina poco fuori dalla città, dalla cima si gode un panorama mozzafiato sul centro e sul porto.

Durante l’“Anniversario d’Oro”, la bandiera nazionale sarà esposta in tutta l’isola, tra negozi, case scuole ed edifici governativi e i locali si riuniranno per dare vita anche a festeggiamenti più intimi ma altrettanto divertenti con amici e familiari.

Mauritius è orgogliosa della sua indipendenza e i festeggiamenti in occasione di questa importante ricorrenza sono l’occasione ideale per chi, oltre a vivere una vacanza indimenticabile tra distese di spiagge bianche e mare cristallino, non vuole rinunciare alla scoperta della vera anima dell’isola attraverso la storia e le tradizioni locali.

Cultura e Società News

18 ottobre: Giornata contro la tratta delle donne

Donne vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale: l’unica via di uscita è l’integrazione sociale e lavorativa Il progetto europeo WIN (Trafficked Women Integration), raccontato nel video “Shifting”, ha permesso a 15 donne in Italia di uscire dalla condizione di sfruttamento e riavviare una vita “La vita è fatta di incontri: alcuni possono distruggere […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Indice Globale della Fame: battuta d’arresto nella lotta

L’effetto combinato di conflitti armati, pandemia e cambiamento climatico rischia di polverizzare tutti i seppur lenti progressi compiuti negli ultimi anni verso l’obiettivo “Fame Zero”,fissato dalle Nazioni Unite al 2030. Dopo anni col segno meno, nel 2020 la percentuale di popolazione denutrita nel mondo è tornata a salire: sono 155 milioni le persone in stato […]

Leggi tutto
Cultura e Società Intrattenimento News

Al via a Foligno l’Umbria Factory Festival

Al via a Foligno (Pg) dal 21 ottobre e fino al 12 dicembre, il progetto multidisciplinare Umbria Factory Festival, il nuovo contenitore dedicato ai linguaggi artistici e ai processi di creazione contemporanea, un progetto di ZUT! snodato su tre fine settimana e realizzato con il contributo di MiC Ministero della Cultura, Regione Umbria, Comune di […]

Leggi tutto