Promette bene un vaccino spray per l’Ebola

Il primo vaccino spray contro il virus Ebola ha avuto risultati promettenti nelle scimmie e sarà presto testato sugli esseri umani.

Uno studio, fatto sui macachi, pubblicato sul Journal of Clinical Investigation, ha avuto buoni risultati.

Condotto dagli scienziati dell’Università del Texas Medical Center e dall’Istituto Nazionale della Sanità degli Stati Uniti, lo studio dice che una versione indebolita del virus parainfluenzale di tipo 3, HPIV3, esprime una glicoproteina del virus Ebola e stimola una risposta immunitaria contro la malattia.

La HPIV3 è una causa comune delle infezioni superiori delle vie respiratorie nei bambini.

Gli scienziati hanno somministrato il vaccino nelle scimmie Rhesus, spruzzando lo spray nel loro naso e nella bocca.

Quando gli animali vaccinati hanno ricevuto quella che sarebbe stata normalmente una dose letale di virus Ebola, sono sopravvissuti.

"Nonostante le molte aspettative e gli sforzi compiuti in tutto il mondo per mettere a
"E' importante ricordare che l'influenza è una malattia virale e pertanto gli antibiotici, che sono
Gli scienziati hanno progettato un vaccino, che può essere gestito dai pazienti stessi, vista la
Dal 9° congresso ANIRCEF (www.anircef.it) “Le cefalee alla svolta verso il futuro” all’Università Statale di