Stare da soli può alleviare la depressione

Secondo un recente studio, le persone che trascorrono del tempo solo con se stesse possono facilmente ridurre il loro livello di stress e il loro rischio di depressione e ansia, impegnandosi in qualcosa di creativo.

Se l’interazione sociale svolge un ruolo centrale sia nella salute mentale che fisica, stare con troppe persone non favorisce il fluire delle energie creative.

Lo studio ha osservato che alcune solitudini possono effettivamente fare più bene che male a coloro che lottano contro la depressione e l’ansia. Promuovere la creatività può giovare alla salute psicologica migliorando le funzioni del cervello.

I ricercatori hanno spiegato che la creatività riduce lo stress e aiuta  a raggiungere quello stato in cui il cervello lavora con efficienza ottimale, al fine di rilasciare dopamina, un neurotrasmettitore che regola le risposte emotive.

Le persone timide e solitarie possono non essere in grado di usare il loro tempo in modo felice e produttivo, forse perché sono distratte dalle loro paure negative, dice lo studio, fatto a Buffalo, negli Stati Uniti.

Per giungere a queste conclusioni, il team di ricercatori ha esaminato 300 persone, che avevano l’abitudine di passare un bel po’ di tempo sole con se stesse e hanno posto domande relative al loro comportamento. I risultati hanno rivelato che coloro che si sentivano timidi o impauriti se stavano con altre persone tendevano a fare un uso meno produttivo del loro tempo.

Stare da soli permetteva invece di ridurre l’ansia, cosa che si collega a una migliore salute del cuore e a un ridotto rischio di demenza.

Per tenere a bada ansia e depressione è indispensabile anche prendersi cura della propria dieta, includendo alimenti ricchi di triptofano, vitamina B, proteine e acidi grassi omega-3.

Lifestyle News Salute

Andropausa, scoperta una nuova molecola anti-invecchiamento

Ad Abano Terme presentato un peptide inedito (un piccolo frammento di osteocalcina) che interesserà gli ultrasessantenni: un esercito di quattro milioni di maschi italiani è infatti colpito da bassa produzione di testosterone associata ad un quadro clinico caratterizzato da osteoporosi, sindrome metabolica e disturbi della sessualità. Il professor Carlo Foresta: “Gli autori della ricerca sostengono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Il virus Sars-Covid viaggia nei nervi con dolori muscolari

Nella classifica delle ripercussioni post Covid, la voce dolore ricopre uno spazio importante: basti pensare che circa la metà dei pazienti che ha avuto l’infezione ha dovuto lottare contro i dolori muscolari, seguiti da cefalee acuto (6-21%), dolori toracico (2-21%), oculare (16%), mal di gola (5-17%) e addominale (12%). E ultimamente anche quelli che coinvolgono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

La terza dose di vaccino porrà un probabile freno al Covid

TERZA DOSE DI VACCINO: L’IMPORTANZA E LA NORMALITA’ – I vaccini ci hanno permesso di superare una situazione di estrema gravità quale quella in cui ci aveva spinto la pandemia di Covid-19 nel 2020. Avendoli però sviluppati in poco tempo, la loro somministrazione è stata programmata in due dosi a intervalli di tempo ravvicinati. L’introduzione […]

Leggi tutto