A Roma la pizza incontra la curcuma

L’autunno è ormai nel pieno della sua forza, portando forti piogge, le prime nevicate e le immancabili influenze del periodo. Un piccolo aiuto alle nostre difese immunitarie, evitando di sentirci troppo giù di tono, arriva da ciò che mangiamo. Molto apprezzata in questo senso è la curcuma, impiegata anche nella medicina ayurvedica e nella medicina tradizionale cinese, che vanta proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e depurative.

Tipica della cucina indiana, mediorientale e di alcune aree dell’Africa, la curcuma è da tempo largamente utilizzata anche in Italia per infusi o per dare una nota orientale a primi piatti o secondi di carne, fino ad arrivare a influenzare il più tipico dei piatti della cucina italiana: la pizza. La proposta arriva da Alma Buona, pizzeria romana in Via Angelo Emo, 44, che l’ha inserita tra gli ingredienti dell’impasto stagionale autunnale. Il locale, accanto a quelle tradizionali, propone delle basi per pizza arricchite con ingredienti scelti per le loro proprietà e pensate per aiutare chi le sceglie ad affrontare al meglio lo specifico periodo climatico.

Con il suo basso contenuto glicemico, la curcuma può essere inserita anche in diete ipoglicemiche o ipocaloriche, aiuta a regolare il colesterolo, stimola le difese immunitarie dell’organismo, aiuta e protegge l’apparato gastrointestinale e stimola il fegato, apportando un generale senso di benessere e di energia. Nell’impasto autunnale di Alma Buona, la curcuma viene associata alla farina di farro, ricco di vitamine dei gruppi A, B, C, E, di calcio, fosforo, sodio, ferro, magnesio e potassio, e che contribuisce a contrastare l’azione dei radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento cellulare.

“Nella cultura italiana il cibo costituisce un tassello importantissimo: non è solo sussistenza, è convivialità, amore per il prossimo, ma anche benessere. Non è un caso che nel novembre 2010, la Dieta Mediterranea sia stata riconosciuta dall’UNESCO come Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. – Ha commentato Massimo Sacco, proprietario e gestore di Alma Buona. – Il nostro menù si ispira ai piatti della tradizione, con un’accurata selezione delle migliori materie prime e una forte attenzione nei confronti dei gusti del cliente. La nostra pizza, infatti, può essere personalizzata non solo nella scelta degli ingredienti, ma anche in quella del tipo di mozzarella e tra quattro tipi di impasto. Di questi, uno cambia in base alla stagione, miscelando farine scelte e spezie o altro, per una pizza gustosissima e amica del benessere. Nel caso dell’impasto autunnale, a fare la differenza è la curcumina, elemento presente nella curcuma e vero toccasana per il nostro corpo. Per renderla biodisponibile è necessario attivarla con qualche granello di pepe oppure un grasso, e noi lo facciamo con l’olio Extra vergine di oliva di Sermoneta.”.

News Notizie

Menzione dell’America in un’opera inedita medievale

Una clamorosa menzione di una terra situata al di là dell’Atlantico è stata individuata in un’opera inedita medievale, scritta dal domenicano Galvano Fiamma intorno al 1340: la scoperta è nata all’interno di un progetto didattico della Statale di Milano, cui hanno collaborato numerosi studenti di Lettere, ed è stata pubblicata sulla rivista statunitense Terrae incognitae, […]

Leggi tutto
News Notizie

Milano: inaugurato B.U.M. – Bruzzano Urban Market

E’ stato inaugurato B.U.M. – Bruzzano Urban Market: un mercato urbano, un rinnovato luogo di condivisione per abitare la “città dei 15 minuti” che sarà aperto ogni sabato dalle 14.00 alle 18.00 fino al prossimo 27 novembre. BUM fa parte di “InOltre. Sharing the city”, il progetto del Gruppo Unipol nato per valorizzare i comparti […]

Leggi tutto
News Notizie

La cosmetica in farmacia torna a crescere

Se con l’emergenza sanitaria si è verificato un calo delle vendite dei prodotti cosmetici e un cambiamento nelle scelte del consumatori, il mercato sta tornando a crescere e le previsioni indicano un ritorno ai livelli pre-Covid già dall’anno prossimo. E’ quanto si evince dai dati presentati a Cosmofarma ReAzione (in corso dal 9 al 12 […]

Leggi tutto