I 40enni stanno seduti più dei pensionati

I 40enni di oggi stanno seduti ogni settimana più ore di un pensionato medio, anche quando non fanno un lavoro d’ufficio, secondo un nuovo studio, fatto dagli scienziati dell’Università di Edimburgo, che hanno analizzato i dati di 14.367 volontari e hanno calcolato quante ore una persona dai 16 anni in su, in media sta seduta.

Con grande sorpresa i ricercatori hanno scoperto che solo gli uomini di età compresa tra i 16 e i 24, stanno seduti di meno dei 75enni (6,6 ore al giorno contro 7,4 ore, rispettivamente). Tutti gli altri gruppi di età stanno seduti molto di più, con gli uomini di età compresa tra 45 e i 54 anni, che stanno seduti 7,8 ore al giorno.

Al contrario, le donne sembrano essere più attive in tutte le età.

Per il 45% la vita sedentaria è dedicata alla professione, ma il resto riguarda il mangiare, lo stare davanti alla TV e al computer, la lettura, ecc.

Uno stile di vita sedentario è uno dei più grandi nemici della salute perché è associato ad un aumentato rischio di insorgenza di malattie cardiache, di diabete e persino del cancro.

Il nuovo studio pubblicato sulla rivista Journal of Sports Sciences ha dimostrato che anche nei giorni feriali, la vita sedentaria è spesa per le attività legate ai media elettronici (scrivere al computer, guardare la TV, ecc).

“Questi risultati dimostrano che cambiare le abitudini sul luogo di lavoro sarebbe un buon punto di partenza, dato che passiamo la maggior parte delle giornate seduti“, ha detto Tessa Strain, coordinatrice dello studio.

Lifestyle News Salute

Andropausa, scoperta una nuova molecola anti-invecchiamento

Ad Abano Terme presentato un peptide inedito (un piccolo frammento di osteocalcina) che interesserà gli ultrasessantenni: un esercito di quattro milioni di maschi italiani è infatti colpito da bassa produzione di testosterone associata ad un quadro clinico caratterizzato da osteoporosi, sindrome metabolica e disturbi della sessualità. Il professor Carlo Foresta: “Gli autori della ricerca sostengono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Il virus Sars-Covid viaggia nei nervi con dolori muscolari

Nella classifica delle ripercussioni post Covid, la voce dolore ricopre uno spazio importante: basti pensare che circa la metà dei pazienti che ha avuto l’infezione ha dovuto lottare contro i dolori muscolari, seguiti da cefalee acuto (6-21%), dolori toracico (2-21%), oculare (16%), mal di gola (5-17%) e addominale (12%). E ultimamente anche quelli che coinvolgono […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

La terza dose di vaccino porrà un probabile freno al Covid

TERZA DOSE DI VACCINO: L’IMPORTANZA E LA NORMALITA’ – I vaccini ci hanno permesso di superare una situazione di estrema gravità quale quella in cui ci aveva spinto la pandemia di Covid-19 nel 2020. Avendoli però sviluppati in poco tempo, la loro somministrazione è stata programmata in due dosi a intervalli di tempo ravvicinati. L’introduzione […]

Leggi tutto