Mal di testa dopo un orgasmo: non sempre è innocente

Soffrire di mal di testa dopo aver fatto sesso può essere normale. Anche se il fenomeno è fastidioso, di solito non è pericoloso.Ma non sempre questo tipo di dolore è innocente.

In genere, si tratta di un tipo di cefalea associata con l’attività sessuale, che può verificarsi durante il sesso, l’orgasmo, o la masturbazione.

A volte il mal di testa aumenta in maniera graduale, ma nella maggior parte dei casi si verifica improvvisamente durante l’orgasmo e viene percepito come un dolore intenso e lancinante.

Di solito dura pochi minuti, ma può anche durare per un paio d’ore o, raramente, per qualche giorno.

Il mal di testa sessuale può verificarsi ogni volta che la persona raggiunge l’orgasmo o sporadicamente, ed è più comune negli uomini e nelle persone che hanno una storia personale di attacchi di emicrania o di altri tipi di mal di testa.

La causa di questi mal di testa non è stata finora chiarita, ma può essere correlata agli spasmi dei vasi sanguigni nella testa e a un aumento della pressione arteriosa.

Chi soffre di questo male, tuttavia, dovrebbe consultare un medico ed effettuare gli esami necessari, per escludere eventuali malattie che potrebbero essere responsabili di uno sviluppo negativo della situazione.

Emblematico un incidente avvenuto alcuni anni fa, quando la 38enne Lucinda Allen, era al sesto mese di gravidanza. Dopo aver fatto sesso con il marito Tony e aver raggiunto l’orgasmo, la donna provò un intollerabile dolore acuto sopra l’occhio destro.

Inizialmente non si era preoccupata perché il mal di testa sessuale spesso le si era manifestato.

Questa volta, però, il dolore però non passava e l’orgasmo l’ha ridotta sulla sedia a rotelle.

Se nel novembre 2012 è nata la figlia della coppia, la giovane madre, ha riportato disabilità permanenti nella parte sinistra del corpo e ora è inferma.

Lucinda era nata con una anomalia congenita in un vaso del cervello, cosa che le causava il mal di testa dopo l’orgasmo e che alla fine l’ha fatta diventare disabile.

Lifestyle News Salute

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati

Le terapie intensive non possono più essere luoghi blindati, inaccessibili, dove cure, assistenza e dolore sono privi di contatti con il mondo esterno, con gli affetti, con le dinamiche relazionali. La SOCIETA’ ITALIANA DI ANESTESIA, ANALGESIA, RIANIMAZIONE E TERAPIA INTENSIVA-SIAARTI da tempo sta lavorando per avviare una diversa relazione tra operatori, pazienti e famiglie: non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Covid, Crisanti: i numeri dei contagi non tornano

“Oggi in Italia abbiamo 30-40 decessi al giorno e abbiamo un numero ridicolo di infezioni, evidentemente c’è una discrepanza ingiustificabile perché in tutti gli altri paesi d’Europa e del mondo c’è un rapporto di uno a mille rispetto ai numeri dei casi e dei decessi, quindi dovremmo avere anche noi un numero molto più grande […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

“Droga dello stupro”: è allarme

«I recenti fatti di cronaca legati all’utilizzo di nuovi stupefacenti quali il GHB, la cosiddetta “droga dello stupro”, unitamente all’aumento della violenza e dei femminicidi, fotografano una realtà sempre più difficile da gestire, frutto di frustrazione crescente causata da restrizioni e continui cambiamenti necessari per combattere la pandemia». Ad affermarlo è la dott.ssa Samantha Vitali, […]

Leggi tutto