Giornata Mondiale del Cuore: “25×25”

Il 29 settembre si celebra la Giornata Mondiale per il Cuore al fine di sensibilizzare sulle malattie cardiovascolari.

Il motto di quest’anno, dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) e della World Heart Federation (WHF) è “25×25”, ossia lavorare sulla prevenzione per ridurre la mortalità precoce per malattia cardiovascolare del 25%, entro l’anno 2025.

Attualmente, le patologie di cuore sono la causa principale di morte nel mondo e colpiscono circa 17 milioni di persone, ossia un terzo della popolazione, la maggior parte delle quali sono nei paesi a basso reddito.

Anche se le malattie cardiovascolari sono patologie tipiche delle società occidentali e sebbene alcuni fattori di rischio siano facilmente evitabili, la portata globale di queste malattie è molto elevata ed è la causa principale dei decessi nel mondo (superando le morti per cancro e AIDS).

La prevenzione, la diagnosi e il trattamento di problemi, quali l’ipertensione e il colesterolo alto, sono essenziali per evitare l’infarto e l’ictus, le due cause principali di morte per problemi cardiovascolari.

Lifestyle News Salute

Epilessia, la gravidanza non è più un tabù

Oltre il 90% delle Donne con Epilessia ha un esito felice della gravidanza. La Lega Italiana Contro l’Epilessia: “Questa condizione non è più motivo di rinunciare a diventare mamme” Storicamente, per le donne con Epilessia diventare mamme è un po’ più complesso. Un tasso di infertilità forse lievemente superiore alla media (ma su questo non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Tecnologia

Anziani e tecnologie: presentato un nuovo modello di cura e assistenza domiciliare

La pandemia ha accelerato l’implementazione delle tecnologie, coinvolgendo anche l’ambito medico. Resta ancora molto da fare, visto che esistono limiti tecnici e operativi che in alcuni casi relegano la telemedicina a un mero slogan. Ad essere penalizzati spesso sono gli anziani, ossia i soggetti con minore familiarità con le tecnologie, ma allo stesso tempo anche […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Disturbi del sonno: 1 italiano su 4 dorme male

In Italia ben 12 milioni di persone soffrono di disturbi del sonno: difficoltà di addormentamento, frequenti risvegli durante la notte, risvegli precoci la mattina e difficoltà di riprendere sonno. Secondo i recenti dati dell’Associazione Italiana per la Medicina del Sonno (AIMS), nel nostro Paese circa 1 adulto su 4 soffre di insonnia cronica o transitoria. […]

Leggi tutto
News IN DIES