Non hai tempo per la palestra? 30 minuti a piedi possono aiutare

Se non intendiamo trascorrere tante ore in palestra o fare sport impegnativi, anche 30 minuti a piedi ogni giorno possono aiutare molto.

Secondo uno studio pubblicato su ‘The Lancet’, una su 12 morti può essere prevenuta con 30 minuti di attività fisica, fatti per 5 giorni alla settimana.

Lo studio, che ha coinvolto moltissime persone di 17 diversi paesi, ha dimostrato che, esercitandosi per almeno 30 minuti al giorno, il rischio di morte per qualsiasi causa si riduce del 28%, mentre il rischio di malattie cardiache del 20%, indipendentemente dal tipo di attività fisica fatta.

I benefici aumentano con l’aumento dell’attività fisica.

L’attività fisica impedirebbe l’8% delle morti (una su 12) e il 4,6% delle malattie cardiovascolari  (1 caso su 20). Se l’intera popolazione facesse 750 minuti di attività fisica in una settimana si eviterebbero 1 morte su 8 e 1 su 10 casi di malattie cardiovascolari.

I ricercatori hanno anche dichiarato che qualsiasi attività è buona per raggiungere i 150 minuti a settimana di attività fisica e per aumentare la frequenza cardiaca. Anche i lavori quotidiani, come lavare i vestiti, raccoglierli, fare giardinaggio, fare le pulizie possono aiutare a mantenere attivo il corpo.

L’OMS raccomanda agli adulti di età compresa tra i 18 e i 64 anni di fare almeno 150 minuti di attività aerobica di moderata intensità durante la settimana, nonché esercizi di rinforzo muscolare almeno due volte a settimana.

Lifestyle News Salute

Epilessia, la gravidanza non è più un tabù

Oltre il 90% delle Donne con Epilessia ha un esito felice della gravidanza. La Lega Italiana Contro l’Epilessia: “Questa condizione non è più motivo di rinunciare a diventare mamme” Storicamente, per le donne con Epilessia diventare mamme è un po’ più complesso. Un tasso di infertilità forse lievemente superiore alla media (ma su questo non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Tecnologia

Anziani e tecnologie: presentato un nuovo modello di cura e assistenza domiciliare

La pandemia ha accelerato l’implementazione delle tecnologie, coinvolgendo anche l’ambito medico. Resta ancora molto da fare, visto che esistono limiti tecnici e operativi che in alcuni casi relegano la telemedicina a un mero slogan. Ad essere penalizzati spesso sono gli anziani, ossia i soggetti con minore familiarità con le tecnologie, ma allo stesso tempo anche […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Disturbi del sonno: 1 italiano su 4 dorme male

In Italia ben 12 milioni di persone soffrono di disturbi del sonno: difficoltà di addormentamento, frequenti risvegli durante la notte, risvegli precoci la mattina e difficoltà di riprendere sonno. Secondo i recenti dati dell’Associazione Italiana per la Medicina del Sonno (AIMS), nel nostro Paese circa 1 adulto su 4 soffre di insonnia cronica o transitoria. […]

Leggi tutto
News IN DIES