La luce che tiene lontano il diabete

Alcuni ricercatori hanno trovato che il diabete di tipo 2 potrebbe essere tenuto lontano utilizzando degli occhiali che rilasciano una luce luminosa negli occhi.

Gli occhiali, chiamati Re-Timer, hanno quattro piccole luci nel telaio e sono stati progettati per aiutare a regolare l’orologio del corpo.

Originariamente sviluppati alla Flinders University, in Australia, per contribuire a trattare i problemi del sonno, essi aiutano a regolare l’orologio del corpo che, a sua volta, regola il rilascio di alcuni ormoni.

Il rilascio degli ormoni che controllano i livelli di zucchero nel sangue, è “irregolare nelle persone con pre-diabete”, secondo lo studio.

“L’esposizione alla luce può avere degli effetti profondi su alcuni ormoni del corpo, hanno detto gli studiosi del Centro endocrino di Londra, autori della ricerca.

I pazienti con pre-diabete devono indossare gli occhiali per un’ora ogni mattina per quattro settimane.

L’insulina aiuta a spingere il glucosio nelle cellule dove può essere usato per l’energia. Solitamente con il pre-diabete, le cellule non rispondono molto bene. Se il corpo diventa insulino-resistente, le cellule non possono assorbire il glucosio e questo va nel sangue.

I ricercatori sperano che il nuovo trattamento possa aiutare a ripristinare l’orologio del corpo per aumentare la sensibilità all’insulina e ridurre i livelli di zucchero nel sangue.

Lo studio, pubblicato sul ‘Journal of Biological Rhythms’, ha trovato una risposta positiva alla terapia della luce brillante, dopo 10 sessioni di 30 minuti, fatte ogni mattina.

Nei pazienti è stato registrato un aumento della sensibilità dell’insulina.

Lifestyle News Salute

Terza dose vaccino anti-Covid: “non è necessaria”

Recenti studi condotti dal CDC –Centers for Disease Control and Prevention e dall’ACIP – Advisory Committee on Immunization Practices sono stati analizzati dalla Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG) che ne ha tratto un report in cui attesta che le dosi di vaccino (una o due a seconda del vaccino) attualmente […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Variante Delta e percezione del rischio per COVID-19

Con l’aumento dei contagi da variante Delta, gli spostamenti da un paese all’altro per le vacanze, gli assembramenti per eventi sportivi o spettacolari, la frequentazione dei locali e tutto ciò che in questa nuova fase della pandemia da Covid-19 stiamo vivendo, è fin troppo evidente a tutti che il nostro atteggiamento collettivo rispetto al coronavirus […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Anche il cuore “invecchia”

Per chi ancora non lo conosce, il nome di questa malattia spaventa meno di altre: vuoi perché la precisazione alla “struttura” non riconduce a un immediato pericolo, vuoi perché se ne parla ancora poco. Due attenuanti che non devono distrarre dalla gravità delle Malattie Cardiache Strutturali (in inglese SHD, Structural Heart Diseases) che colpiscono oltre […]

Leggi tutto
News IN DIES