Sciroppi per la tosse efficaci contro l’ictus

Gli sciroppi per la tosse sarebbero efficaci nel prevenire l’ictus, secondo un nuovo studio pubblicato sulla  rivista Circulation.

Di solito prescritta in caso di tosse (specialmente con gli sciroppi Mucomyst o Exomuc e Fluimucil), l’acetilcisteina (o N-acetilcisteina) può essere efficace se iniettata per via endovenosa.

Il farmaco infatti può frammentare i coaguli sanguigni e pulire le arterie.

Lo studio è giunto a un risultato importante, dato che la trombosi (arteria ostruita da un coagulo di sangue) è la principale causa di morte nel mondo.

Quando si verifica una trombosi, ripristinare il flusso di sangue è essenziale per evitare un danno irreversibile come l’embolia polmonare o l’ictus.

Rompendo i legami molecolari tra le proteine ​​di mucina (il componente principale del muco), N-acetilcisteina rende il muco più fluido e più facile da espellere. E’ un meccanismo chiave di azione anche per spaccare i coaguli di sangue.

Quello con la  N-acetilcisteina è un trattamento a basso costo, già utilizzato in tutto il mondo come una medicina contro la tosse.

Gli effetti trombolitici del prodotto potrebbero avere molto ampie applicazioni per la cura dei pazienti con ictus ischemico o infarto del miocardio “, hanno detto gli autori dello studio.

Fonte Circulation

 

Casa Lifestyle News Tecnologia

Come abiteremo nelle nostre case in futuro?

Come abiteremo nelle nostre case in futuro? Come saranno progettate e che ruolo svolgerà la tecnologia digitale? Queste domande sono alla base di Tomorrow Living, un progetto di ricerca sul futuro dell’abitare trasformato dalla tecnologia, condotto dal Huawei Milan Aesthetic Research Center e curato da Robert Thiemann, direttore di Frame magazine. Per trovare risposte abbiamo […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Long Covid: la metà dei pazienti ha sintomi due anni dopo l’infezione

Dopo due anni di pandemia abbiamo imparato a convivere con il Covid-19, ma oggi sappiamo di più sugli effetti a lungo termine. Secondo il più lungo studio di follow-up fino effettuato pubblicato sul Lancet Respiratory Medicine, la metà dei pazienti che sono stati ricoverati in ospedale ha ancora almeno un sintomo due anni dopo l’infezione […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Allergie primaverili, quanto incidono sugli occhi?

Con l’’arrivo del caldo e della bella stagione arrivano anche le allergie primaverili; questo periodo dell’anno è infatti quello con la maggior produzione di pollini da parte delle piante, che si concentrano nell’aria e possono far nascere le temute reazioni allergiche. Anche se in generale si parla di allergie primaverili questo termine di solito si […]

Leggi tutto