Mauritius: sull’Isola dell’Armonia divertimento per grandi e piccoli

Mauritius formato famiglia: Attività e divertimento per grandi e piccoli sull’Isola dell’Armonia

Mauritius è una destinazione ideale anche per chi desidera trascorrere una vacanza da sogno con la propria famiglia e con bambini. L’isola infatti è completamente sicura e senza jet lag viste le poche ore di fuso orario con l’Italia e offre strutture e attrazioni pensate per accogliere al meglio anche i piccoli ospiti. Numerosi hotel e resort propongono programmi di kids club e attività per i bambini, dalle escursioni ai trattamenti spa, mentre sull’isola sono diverse le attrazioni da scoprire che affascineranno i visitatori da 0 a 99 anni.

La barriera corallina di Mauritius è l’habitat naturale di numerosi pesci, conchiglie, crostacei, ricci di mare e altri organismi marini, a loro volta nutrimento per i pesci più grandi come tonni, razze, barracuda e pesci farfalla. Quello sottomarino è quindi un interessante e imperdibile mondo da esplorare divertendosi: è possibile prenotare un tour in barca della durata di un paio d’ore al largo della costa per esplorare i fondali; numerose barche hanno inoltre il fondale in vetro e i piccoli esploratori curiosi ma meno temerari potranno godersi lo spettacolo della vita marina rimanendo a bordo, mentre chi non vuole rinunciare a tuffarsi tra i pesci colorati potrà farlo in tutta sicurezza con maschere e pinne disponibili a bordo. Tra i siti più interessanti, l’area di Grand Baie a nord e la riserva marina diBlue Bay nel sud.

Per le famiglie che vogliono includere nel proprio itinerario attività all’avventura, il Casela World of Adventures è un’idea perfetta per trascorrere una giornata di divertimento: i bambini potranno dar da mangiare agli animali della fattoria e cavalcare i pony, oltre che interagire con i grandi animali come rinoceronti, caracal e leoni, sotto la sapiente supervisione degli esperti del parco. Lo scorso dicembre  all’interno della struttura ha riaperto ilMountain Kingdom dopo un’ampia ristrutturazione, proponendo ponte tibetano e zip line, che offriranno a tutta la famiglia una giornata divertente immersi negli splendidi colori della foresta tropicale.
La Vanille Reserve des Mascaregnes è un altro parco naturalistico situato a sud di Mauritius dove fare incontri con animali come coccodrilli e tartarughe centenarie, per le quali il centro è impegnato in numerosi progetti per la conservazione e la tutela di questa magnifica specie a rischio d’estinzione. Il ristorante Le Crocodile Affamè all’interno del parco offre inoltre gustosi assaggi della cucina tipica mauriziana.

Curious Corner of Chamarel è un’attrazione unica a Mauritius dove i ragazzi saranno stupiti da impressionanti giochi di specchi e illusioni ottiche, per trascorrere un simpatico pomeriggio di divertimento; mentre Dodo Quest, a Moka, è una escape room nella quale, seguendo una serie di indizi, i partecipanti avranno 59 minuti per trovare tutti gli oggetti nascosti e risolvere enigmi impersonando un cacciatore nella foresta o Pierre Poivre, uno dei più importanti personaggi della storia mauriziana, per riuscire alla fine a scappare dalla stanza.

L’iconico panorama delle terre colorate di Chamarel, simbolo turistico dell’isola, è ora anche un’interessante meta educativa per far scoprire ai piccoli turisti l’incredibile fenomeno geologico a cui si assiste:  nella Vallée des Couleurs Nature Parkè nato un museo geologico, unico nelle isole Mascarene, che espone e conserva una collezione oltre 100 campioni di roccia, provenienti alcuni da diversi episodi vulcanici avvenuti durante la costruzione geologica dell’isola, altri sono invece esemplari di rocce metamorfiche, sedimentarie e fossili da diversi continenti. Il museo ha un grande valore educativo e soddisferà tutte le curiosità dei più piccoli sul terreno vulcanico grazie a modelli 3D interattivi e mappe illustrate che permetteranno loro di imparare divertendosi.

Chi non vuole rinunciare ad un’esperienza autentica legata alle tradizioni dell’isola anche in famiglia, potrà aggiungere al proprio itinerario le tappe lungo la via del tè: ampie piantagioni di tè, zucchero e vaniglia guideranno i visitatori a scoprire tutti i segreti e la storia di questi preziosi prodotti mauriziani. È possibile visitare la fabbrica di Bois Cheri, dove i giovani turisti potranno assistere alla lavorazione, dalla raccolta nei campi fino alla bustina di tè, oltre che assaggiare tutte le gustose varianti prodotte dalla fabbrica. La casa coloniale di Saint Aubin è invece circondata da piantagioni di vaniglia, mentre alla Rhumerie de Chamarel, oltre che gustare un prelibato pranzo a base di piatti mauriziani presso il ristorante l’Alchimiste. Altro prodotto che ha caratterizzato la storia agricola di Mauritius è lo zucchero: ideale per le famiglie è l’Aventure du Sucre un museo interattivo, perfetto anche per i più piccoli, che ripercorre le tappe della coltivazione di questo prodotto, a pari passo con le vicissitudini della storia mauriziana.

Cultura e Società News

Dopo il BlackFriday arriva il GivingTuesday

Martedì 30 novembre 2020 si celebra il GivingTuesday – la giornata mondiale del dono, il giorno in cui milioni di persone di tutto il mondo si mobilitano per celebrare la solidarietà e si attivano per supportare la propria causa. L’evento in Italia, giunto alla sua quinta edizione, è promosso da AIFR – Associazione Italiana di […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

Il Natale a Varese ha la sua vetrina

Le luci dei Giardini Estensi e quelle del Sacro Monte, il presepe sommerso nelle acque del Lago Maggiore a Laveno Mombello e i sentieri del Campo dei Fiori, i mercatini nei borghi e, per finire, la dolce pasta sfoglia dei tradizionali cammelli. A Natale Varese diventa uno scrigno tutto da scoprire. E al Natale del […]

Leggi tutto
Cultura e Società Lifestyle News Salute Scuola Tecnologia

Aria Pulita in Classe: quali soluzioni?

La scarsa qualità dell’aria nelle aule scolastiche influisce sul benessere di alunni e docenti, incide sul grado di apprendimento e può compromettere la salute. Il ricambio dell’aria può essere lasciato all’intuizione? Come misurare la salubrità dell’aria? Quali soluzioni per migliorala? Sono alcune delle domande che troveranno risposta il 2 dicembre (ore 16.00-17:15) nel webinar “Aria […]

Leggi tutto