Anche concentrare l’attività fisica nel fine settimana fa bene

Le persone che fanno esercizio fisico principalmente nei fine settimana possono trarre grandi benefici per la salute, tanto quanto le persone che fanno attività fisica più regolarmente, secondo un nuovo studio.

Attualmente, gli esperti raccomandano 150 minuti di attività fisica moderata a settimana o 75 minuti di esercizio intenso.

Ma non c’è consenso sul fatto se le attività debbano essere fatte ogni giorno o possano essere condensate in pochi giorni.

I risultati di un nuovo studio, pubblicato sulla rivista medica Journal of American Medical Association (JAMA), hanno mostrato che le persone che concentrano tutti loro esercizi in uno o due giorni di una settimana riducono il loro rischio di morire tanto come le persone che si esercitano tre o più volte alla settimana.

Lo studio si è basato sulle risposte date da circa 64.000 persone raggruppate in quattro categorie: sedentari, insufficientemente attivi, atleti del fine settimana e individui regolarmente attivi.

E’ emerso che coloro che avevano fatto esercizio fisico solo uno o due giorni a settimana avevano avuto un 30 per cento più a basso rischio di morte.

Il rischio di morte per malattia cardiovascolare era stato in loro del 40% più basso rispetto a quello degli adulti sedentari e il rischio di morte per cancro era stato inferiore del 18%.

“È una notizia molto incoraggiante che l’essere fisicamente attivi solo una volta o due volte a settimana è associato con un minor rischio di morte, anche tra le persone che fanno qualche attività ma non raggiungono i livelli di esercizio raccomandato”, ha detto l’autore senior dello studio Emmanuel Stamatakis, professore dell’Università di Sydney.

“Tuttavia, per ottenere una salute ottimale con l’attività fisica è sempre consigliabile seguire le raccomandazioni”, ha aggiunto.

Cultura e Società Lifestyle News Salute

Mascherina: aumento dell’acne del 40% nell’ultimo anno

L’80% della popolazione ha sofferto di acne nel corso della propria vita ma indubbiamente quest’ultimo anno e mezzo è stato il peggiore. L’utilizzo della mascherina ha provocato un aumento significativo dei problemi alla pelle, soprattutto la comparsa di piccoli brufoli sul viso poiché lo sfregamento e la pressione della mascherina, combinati con la mancanza di […]

Leggi tutto
Cultura e Società Lifestyle Salute

Giornata Mondiale della Psoriasi, un invito a combattere il pregiudizio

Il 29 ottobre ricorre la Giornata Mondiale della Psoriasi. APIAFCO per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla malattia ha predisposto un invito a combattere il pregiudizio che la psoriasi sia una malattia contagiosa, con le armi dell’ironia e della creatività. La campagna di sensibilizzazione “Niente distanza, siamo psoriasici” viaggia sul sito web e sui canali social Facebook […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

HIV: gravidanza sicura per mamma e figlio

Le conquiste degli ultimi anni nell’ambito dell’HIV hanno sancito lo storico successo dell’evidenzia scientifica dello U=U, Undetectable=Untransmittable: l’HIV non viene trasmesso sessualmente se la viremia del partner HIV positivo è persistentemente non determinabile nel sangue, grazie alla corretta assunzione di un’efficace terapia antiretrovirale. Un passaggio che permette di considerare l’HIV un’infezione cronica. Recenti studi rivelano […]

Leggi tutto