Un’ora di siesta aiuta la mente degli anziani

Fare la siesta per un’ora nel pomeriggio può dare una spinta mentale agli anziani, migliorando la memoria e la capacità di pensare, secondo un nuovo studio, fatto su quasi 3.000 adulti cinesi di 65 anni o più.

I ricercatori, per giungere alle loro conclusioni, hanno esaminato le abitudini di sonno notturno dei partecipanti e gli effetti sul cervello di un pisolino pomeridiano.

E’ emerso che quasi il 60 per cento dei partecipanti regolarmente si riposava dopo pranzo, per un periodo variabile, da circa 30 minuti a più di 90. La maggior parte dormiva per circa un’ora.

I ricercatori dell’Università della Pennsylvania a Philadelphia, che hanno fatto lo studio, hanno chiesto ai partecipanti di sottoporsi a diversi test sulla loro condizione mentale.

I volontari dovevano rispondere a delle semplici domande, completare problemi di matematica di base, memorizzare e richiamare le parole e i disegni di oggetti geometrici semplici.

E’ emerso che le persone che si erano riposate per un’ora dopo pranzo effettuavano meglio le prove, mostrando migliori funzioni del cervello rispetto a chi non aveva fatto un pisolino.

Quelli che avevano dormito per un’ora avevano superato nelle prove anche le persone che avevano dormito per meno di un’ora o per più di un’ora.

Le conclusioni di questo studio sono state illustrate sul Journal of the American Geriatrics Society.

 

Casa Lifestyle

Cambio stagione dell’armadio: scopri come farlo al meglio

Dividere i capi in base ai colori, aggiungere degli organizer nei cassetti, appendere le giacche e i cappotti nelle grucce oppure posizionare una mensola aggiuntiva nella parte inferiore dell’armadio possono aiutarti ad individuare facilmente ogni capo mantenendo l’ordine. Il recente arrivo della primavera ci induce a ordinare le nostre cabine armadio sostituendo i cappotti, le […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Donna: morti per patologie cardiovascolari superano quelle per tumori femminili

L’insorgenza delle patologie cardiovascolari è differente nelle donne e negli uomini. Il genere maschile è sempre stato quello maggiormente coinvolto, ma recenti studi permettono di rilevare una crescente attenzione anche alle donne. Negli uomini queste malattie iniziano a manifestarsi già nella quarta decade di vita, mentre nelle donne l’incidenza è bassa prima della menopausa, ma […]

Leggi tutto
smartphone
Lifestyle News Salute Tecnologia

Pandemia: come sono cambiate le abitudini delle persone in ambito mental health

Il mese di maggio è il mese dedicato al benessere psicologico, un argomento che mai come quest’anno assume ancora più valore considerata la pandemia che ha messo a dura prova la condizione mentale e fisica di molte persone. Uno degli aspetti positivi che il COVID-19 ci sta insegnando, è quello di dedicare maggior attenzione al […]

Leggi tutto
News IN DIES