Prato è stata il centro del giornalismo digitale

Buon successo di Digit organizzato da Lsdi cui ha partecipato in modo attivo anche l’Associazione nazionale della stampa online. Adesso Digit passa il testimone a Glocalnews in programma dal 17 al 20 novembre a Varese

 

La formazione e le diverse esperienze di storytelling sono stati i punti di forza della quinta edizione di Digit. Sono state circa 2500 le presenze alla due giorni di Prato organizzata da Lsdi – Libertà di stampa, diritto all’ informazione.

«Siamo molto soddisfatti – dichiara ancora a caldo Marco Renzi, presidente del gruppo di lavoro che ha organizzato l’evento – Abbiamo provato a rinnovare il contenitore con nuovi formati – i tavoli di lavoro – al posto degli oramai inutili panel generalisti, e ha funzionato. Così come ha continuato a funzionare assai bene il lavoro del social team impegnato a raccontare la nostra manifestazione sui social introdotto lo scorso anno con la sottoscrizione di una convenzione con l’Università di Perugia ed estesa quest’anno ad altri due atenei: Firenze e Urbino».

Tra giovedì 20 e sabato 22 i social sono stati protagonisti portando Digit spesso tra i Twitter Trending Topics. Un risultato che ha rilanciato il valore della città che ospitava l’evento tanto che il nome di Prato ha viaggiato di bocca in bocca insieme con quello della manifestazione.

Insieme con la Camera di commercio, che ha ospitato gli incontri nella propria sede, hanno collaborato i vari enti locali e numerose realtà del giornalismo a partire dall’Ordine nazionale e toscano.

 

«Quest’anno la presenza di Anso -racconta il presidente dell’Associazione nazionale della stampa online Marco Giovannelli– si è affiancata a quella di altre importanti realtà come Fnsi, Ona Italia e altre. A Prato sono stati due giorni ricchi di iniziative e di possibilità di scambio. Per l’editoria digitale è una fase importante. Arriviamo dopo le importanti novità sul fronte legislativo che hanno per la prima volta portato a una definizione ufficiale del quotidiano online. I nostri giornali escono così da un lungo periodo di lavoro potendo iniziare ad avere pari dignità con il resto della stampa. Fare rete è nel nostro dna. Ora ci auguriamo che il Governo prosegua il lavoro iniziato con la nuova legge e, come recentemente affermato dal sottosegretario Luca Lotti, si arrivi in tempi brevi ai decreti attuativi. Tra tre settimane a Varese, con Glocalnews avremo occasione di continuare a parlare di temi centrali per il mondo dell’editoria e della comunicazione digitale».

 

News Notizie

Violenza domestica e festività: un nuovo disegno di legge

Nei primi giorni di dicembre, 6 ministre italiane, Elena Bonetti alle Pari Opportunità, Luciana Lamorgese all’Interno, Marta Cartabia alla Giustizia, Mara Carfagna per il Sud, Maria Stella Gelmini agli Affari regionali e alle autonomie ed Erika Stefani alla Disabilità, hanno presentato un disegno di legge per rendere più efficace la lotta alla violenza domestica. Lo […]

Leggi tutto
senzatetto
News Notizie

Piano Freddo per portare soccorso a senza fissa dimora

Con l’inverno e l’irrigidirsi delle temperature scatta il Piano Freddo del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta – CISOM, per portare soccorso a senza fissa dimora e persone che vivono in condizioni di fragilità. Secondo l’ultima fotografia scattata dall’Istat nel 2014, in Italia sarebbero oltre 50.700 le persone senza fissa dimora, ma è lo […]

Leggi tutto
News Notizie

Italia, missioni militari: il 64 per cento della spesa è destinato alla difesa di fonti fossili

Un rapporto di Greenpeace Italia appena reso pubblico rivela che circa il 64 per cento della spesa italiana per le missioni militari è destinato a operazioni collegate alla difesa di fonti fossili, per un totale di quasi 800 milioni di euro spesi nel solo 2021 e ben 2,4 miliardi di euro negli ultimi quattro anni. […]

Leggi tutto