Perdere peso per la salute cardiovascolare

Non c’è un modo migliore degli altri per migliorare la salute cardiovascolare. L’importante è perdere peso, non è influente se scegliendo di migliorare la dieta, il fitness o entrambi, secondo i risultati di un nuovo studio statunitense.

Basato su vari indicatori, tra cui la pressione sanguigna, il battito cardiaco e i livelli di colesterolo alto, noto anche come colesterolo “cattivo”, lo studio è stato descritto sull’American Journal of Clinical Nutrition.

Per giungere a queste conclusioni, un team della St. Louis University, ha coinvolto 52 persone in sovrappeso, uomini di mezza età e donne.

I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi. A tutti è stato dato il compito di perdere circa il 7% del loro peso corporeo in un periodo di 12-14 settimane.

Al gruppo che ha fatto la dieta è stato detto di seguire una dieta sana e di ridurre l’assunzione di cibo del  20%. Al gruppo che ha fatto esercizio fisico è stato consigliato di aumentare il livello di attività fisica del 20%. Ai partecipanti che si erano, sia messi a dieta che esercitati, è stato detto i ridurre l’ingestione di cibo del 10% e di aumentare il livello di attività fisica del 10%.

I risultati dello studio hanno mostrato che la perdita di peso risultante da uno qualsiasi dei tre metodi aveva avuto un effetto potente e benefico sul rischio di malattia cardiovascolare e che ciascuno dei tre metodi osservati era stato ugualmente efficace, riducendo il rischio degli individui di sviluppare malattie cardiovascolari nel loro corso della loro vita dal 46% al 36%.

Lifestyle News Salute

Epilessia, la gravidanza non è più un tabù

Oltre il 90% delle Donne con Epilessia ha un esito felice della gravidanza. La Lega Italiana Contro l’Epilessia: “Questa condizione non è più motivo di rinunciare a diventare mamme” Storicamente, per le donne con Epilessia diventare mamme è un po’ più complesso. Un tasso di infertilità forse lievemente superiore alla media (ma su questo non […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Tecnologia

Anziani e tecnologie: presentato un nuovo modello di cura e assistenza domiciliare

La pandemia ha accelerato l’implementazione delle tecnologie, coinvolgendo anche l’ambito medico. Resta ancora molto da fare, visto che esistono limiti tecnici e operativi che in alcuni casi relegano la telemedicina a un mero slogan. Ad essere penalizzati spesso sono gli anziani, ossia i soggetti con minore familiarità con le tecnologie, ma allo stesso tempo anche […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Disturbi del sonno: 1 italiano su 4 dorme male

In Italia ben 12 milioni di persone soffrono di disturbi del sonno: difficoltà di addormentamento, frequenti risvegli durante la notte, risvegli precoci la mattina e difficoltà di riprendere sonno. Secondo i recenti dati dell’Associazione Italiana per la Medicina del Sonno (AIMS), nel nostro Paese circa 1 adulto su 4 soffre di insonnia cronica o transitoria. […]

Leggi tutto
News IN DIES