Smettere di fumare riduce il rischio di emorragia meningea

Smettere di fumare può ridurre rapidamente il rischio di emorragia meningea, secondo i risultati di uno studio condotto da alcuni ricercatori finlandesi pubblicato su Neurology.

L’emorragia meningea o cerebrale, è una rara ma molto grave forma di ictus e rappresenta il 15% di questi.

Gli scienziati hanno trovato che tra il 1998 e il 2002, per 15 anni, il tasso di persone colpite da questi ictus si è abbassata massicciamente in relazione al numero di persone che hanno smesso di fumare nel corso dello stesso periodo.

Lo studio dice anche che, in tempi molto brevi, la sospensione del tabacco ha avuto effetti benefici sulla salute.

Di conseguenza, il l’incidenza dell’ictus di questo tipo, nelle donne e negli uomini con meno di 50 anni, si è ridotta del 45% e del 38%.

Anche nei più anziani di 50 anni, c’è stata una tendenza al ribasso.

Lifestyle News Salute

Long Covid: la metà dei pazienti ha sintomi due anni dopo l’infezione

Dopo due anni di pandemia abbiamo imparato a convivere con il Covid-19, ma oggi sappiamo di più sugli effetti a lungo termine. Secondo il più lungo studio di follow-up fino effettuato pubblicato sul Lancet Respiratory Medicine, la metà dei pazienti che sono stati ricoverati in ospedale ha ancora almeno un sintomo due anni dopo l’infezione […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Allergie primaverili, quanto incidono sugli occhi?

Con l’’arrivo del caldo e della bella stagione arrivano anche le allergie primaverili; questo periodo dell’anno è infatti quello con la maggior produzione di pollini da parte delle piante, che si concentrano nell’aria e possono far nascere le temute reazioni allergiche. Anche se in generale si parla di allergie primaverili questo termine di solito si […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Farmaci biosimilari validi nelle malattie infiammatorie croniche intestinali

Importanti novità nelle terapie per la Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali – MICI, la Malattia di Crohn e la Colite Ulcerosa. Recenti studi confermano la validità e i numerosi vantaggi offerti dai farmaci bio-better, un’evoluzione tecnologica dei farmaci biosimilari. L’esempio di questa nuova frontiera terapeutica è rappresentata dalla nuova formulazione di somministrazione dell’anticorpo monoclonale Infliximab, farmaco […]

Leggi tutto