I segnali dei telefonini provocano il cancro al cervello e al cuore

Un grande studio fatto sui dei ratti negli Stati Uniti ha trovato che le onde dei telefoni cellulari causano il cancro.

Per l’esperimento, un laboratorio di Chicago ha inviato a circa 2500 animali segnali di cellulare da 900 MHz, relativi ai sistemi radio GSM e CDMA, i due principali utilizzati dai fornitori dei telefoni cellulari.

I segnali sono stati inviati nelle gabbie con femmine di ratto gravide e poi alla prole a intervalli di 10 minuti, nove ore al giorno, per due anni.

E’ emerso che i ratti maschi esposti costantemente a certi tipi di radiazioni dei telefoni cellulari, a grandi dosi, sviluppano tumori al cervello e cardiaci.

“Lo studio ha trovato una bassa incidenza di gliomi maligni nel cervello e di schwannomi nel cuore dei ratti maschi esposti”, hanno scritto i ricercatori, asserendo che “dato l’utilizzo globale diffuso di comunicazioni mobili tra gli utenti di tutte le età, anche un piccolissimo aumento dell’incidenza di malattie derivanti dall’esposizione a radiazioni a radiofrequenza potrebbe avere vaste implicazioni per la salute pubblica”.

Lo studio è stato fatto dal National Toxicology program, che fa parte degli istituti nazionali di salute (NIH) statunitensi.

La ricerca non è stata ancora completata e si concluderà l’anno prossimo, ma sono stati pubblicati i risultati preliminari di essa dopo che il sito microwave.com ne aveva anticipato i risultati.

Lo studio non dice se negli esseri umani possono svilupparsi tumori a causa dell’utilizzo dei telefoni cellulari. Per precauzione, conviene comunque usare gli auricolari e tenere il telefonino lontano dalla testa e dal corpo.

Lifestyle News Salute

Oltre 20 milioni di bambini nei paesi ricchi hanno livelli elevati di piombo nel sangue

Secondo l’ultima Report Card pubblicata ieri dal Centro di Ricerca UNICEF Innocenti, la maggior parte dei Paesi ricchi sta creando condizioni malsane, pericolose e nocive per i bambini di tutto il mondo. La Innocenti Report Card 17: “Luoghi e Spazi – Ambiente e benessere dei bambini” mette a confronto i risultati ottenuti da 39 Paesi […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Dopo la pandemia, prioritario riportare gli anziani a una vita sociale attiva

Dopo due anni di chiusure, gli ultimi mesi hanno visto una completa riapertura delle attività lavorative, scolastiche, sociali. Un processo che ha permesso alla popolazione di riprendere le normali attività, ma che spesso ha tenuto ai margini la popolazione anziana, caratterizzata da meno stimoli in tal senso e maggiormente preoccupata dai possibili effetti di un […]

Leggi tutto
Lifestyle News

I cittadini europei si rimettono in movimento

I cittadini europei si rimettono in movimento con l’XI edizione di Move Week, settimana per promuovere l’attività fisica e lo sport attraverso centinaia di eventi nei 38 Paesi coinvolti, dal 22 al 29 maggio. La settimana europea è promossa da Isca-International Sport and Culture Association, di cui Uisp è membro e capofila in Italia, con […]

Leggi tutto