Windows 10 non si aggiornerà più senza il consenso dell’utente

Con l’approssimarsi della scadenza dell’aggiornamento gratuito a Windows 10, molti utenti si sono lamentati perché si sono ritrovati il computer aggiornato senza essersene resi conto. Così Microsoft ha risposto alle richieste degli utenti e ha tolto l’aggiornamento automatico.

Da questo momento in poi, prima di procedere con l’installazione, il sistema operativo chiederà l’autorizzazione all’utente.

Microsoft ha anche detto che gli utilizzatori avranno “un’ulteriore opportunità” per annullare l’aggiornamento effettuato senza che ne fossero consapevoli o riprogrammare il pc.

Al momento dell’aggiornamento pianificato, se si desidera eseguire l’aggiornamento, si deve fare clic su “OK” e in caso contrario, sarà sufficiente chiudere la notifica per annullare il processo.

L’aggiornamento automatico si è verificato in alcuni casi perché gli utenti avevano tenuto i loro computer configurati per accettare gli aggiornamenti automaticamente.

L’aggiornamento a Windows 10 non sarà più gratuito dopo il 29 luglio.

Cultura e Società News Scuola Tecnologia

Un mix unico di tecnologie dà voce a Dante

Chi sono gli ignavi? Qual è l’aspetto di Dio? Quanto dura il viaggio all’Inferno? C’è tempo fino al 10 giugno per raccogliere le idee e chiedere al Sommo Poeta tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulla Divina Commedia. A 700 anni dalla morte, Protom, la prima KTI (Knowledge &Technology Intensive) company italiana, dà voce […]

Leggi tutto
smartphone
Lifestyle News Salute Tecnologia

Pandemia: come sono cambiate le abitudini delle persone in ambito mental health

Il mese di maggio è il mese dedicato al benessere psicologico, un argomento che mai come quest’anno assume ancora più valore considerata la pandemia che ha messo a dura prova la condizione mentale e fisica di molte persone. Uno degli aspetti positivi che il COVID-19 ci sta insegnando, è quello di dedicare maggior attenzione al […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute Tecnologia

Anziani e tecnologie: presentato un nuovo modello di cura e assistenza domiciliare

La pandemia ha accelerato l’implementazione delle tecnologie, coinvolgendo anche l’ambito medico. Resta ancora molto da fare, visto che esistono limiti tecnici e operativi che in alcuni casi relegano la telemedicina a un mero slogan. Ad essere penalizzati spesso sono gli anziani, ossia i soggetti con minore familiarità con le tecnologie, ma allo stesso tempo anche […]

Leggi tutto
News IN DIES