Il Salone del Mobile chiude con il segno positivo tra innovazione e tradizione

Il Salone del Mobile di Milano chiude con il segno positivo la sua 55esima edizione. Inaugurata il 12 aprile scorso, la manifestazione si è chiusa ieri, 17 aprile ed ha proposto le novità del settore dell’arredamento.

Più di 2400 espositori hanno animato i padiglioni dedicati ai filoni classico, xlux e design, dell’abitare contemporaneo. Contestualmente sono stati allestiti il Salone del complemento d’arredo, il Salone Satellite, con le proposte di giovani artisti e di nuovi materiali, e le biennali Eurocucina e Salone del Bagno.

Una caratteristica che accomuna tutte le stanze della casa e tutti i settori della mostra, è la tecnologia che, coniugata insieme alla ricerca e all’estetica, è stata protagonista indiscussa di questa edizione.

Spazio dunque ai dispositivi mobili, come smartphone e tablet, e alle applicazioni, dalle quali è possibile controllare tutti gli elettrodomestici di casa. Innovazione ma anche tradizione, fatta di materiali pregiati e stile classico che, reinterpretato in chiave contemporanea, è stato omaggiato con un corto del regista Matteo Garrone, in un’installazione sulla casa del futuro.

Salone del Mobile

Salone del Mobile

Salone del Complemento d’arredo

Salone del Complemento d'arredo

Installazione: Before Design Classic

Installazione: Before Design Classic

Installazione: Before Design Classic

Installazione: Before Design Classic

Salone del Mobile

Salone del Mobile

Cultura e Società News Tecnologia Viaggi

Cagliari: meta turistica italiana preferita del 2022

Dopo due anni di pandemia, la voglia di mettersi in viaggio è più forte che mai. Secondo lo studio dell’Osservatorio Confturismo-Confcommercio, quest’anno gli italiani pronti a partire per le ferie sono stati ben 23 milioni, numero che si avvicina ai dati degli anni pre-pandemia. Circa l’85% del campione ha scelto per le proprie vacanze mete […]

Leggi tutto
Cultura e Società News

“Futurismo 1910-1915. La nascita dell’avanguardia”, nelle sale di Palazzo Zabarella a Padova

“Noi futuristi, Balla e Depero, vogliamo realizzare questa fusione totale per ricostruire l’universo rallegrandolo, cioè ricreandolo integralmente. Daremo scheletro e carne all’invisibile, all’impalpabile, all’imponderabile, all’impercettibile. Troveremo degli equivalenti astratti di tutte le forme e di tutti gli elementi dell’universo, poi li combineremo insieme, secondo i capricci della nostra ispirazione, per formare dei complessi plastici che […]

Leggi tutto
nave
Cultura e Società News

Home Movies, primo concorso sul riuso delle immagini d’archivio

Bring the archive into the world, portare l’archivio nel mondo: è questo il titolo che Archivio Aperto ha scelto per celebrare la sua XV edizione – che si svolgerà dal 20 al 24 ottobre 2022 a Bologna – e il lancio della competizione internazionale, prima in Italia, dedicata al riuso delle immagini d’archivio private nelle […]

Leggi tutto