Il disco in vinile non è morto

Il vinile non è morto, anzi. Un’azienda austriaca ha presentato un brevetto per migliorare notevolmente la resa audio del vecchio disco.

Con l’arrivo del CD-Audio nel 1980, molte persone logicamente, avevano decretato la totale scomparsa del vinile. Ma ci sono sempre gli appassionati, i collezionisti, i DJ….

C’è ancora domanda per i dischi in vinile, anche se la quota di mercato è molto piccola nel settore della musica. Le vendite, comunque, sono aumentate del 30% l’ultimo anno, negli Stati Uniti.

La società austriaca, Rebeat, ha rivisto il metodo di fabbricazione della matrice del vinile. Finora, la scanalatura era stata incisa col diamante. Rebeat ha sostituito il diamante con il laser.

Ma prima di masterizzare il solco della matrice, viene utilizzato un computer, con programma in 3D, al fine di avere una precisione molto elevata.

Questi dischi in vinile HD sono perfettamente compatibili con i giradischi esistenti.

Per la produzione del vinile, Rebeat annuncia tempi di produzione ridotti del 50% e del 60%.

Cultura e Società News Tecnologia

Piccoli rifiuti elettronici, la raccolta è di prossimità

Piccoli rifiuti elettronici, la raccolta è di prossimità. Sono quasi 20 le tonnellate di smartphone, piccoli elettrodomestici e lampadine a risparmio energetico che sono state conferite nel 2021 alle 33 EcoIsole RAEE del consorzio Ecolight. Con una crescita di oltre il 27% rispetto all’anno precedente, rappresentano una possibilità per incrementare la raccolta di questa tipologia […]

Leggi tutto
Cultura e Società Intrattenimento News

Villa Medici: proiezione del film “Un’ombra sulla verità”

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici è lieta di ospitare la proiezione del film Un’ombra sulla verità di Philippe Le Guay. L’evento, in collaborazione con France Odéon, avrà luogo giovedì 20 gennaio 2022 alle 18:30 nella sala Michel Piccoli della Villa alla presenza del regista e della produttrice Anne-Dominique Toussaint. Il film, presentato […]

Leggi tutto
plastica
News Tecnologia

Plastica monouso: colpevole ritardo dell’Italia

Con colpevole ritardo, incomprensibili esenzioni nei confronti di prodotti rivestiti in plastica e deroghe ingiustificate per gli articoli monouso in plastica compostabile in alternativa ai prodotti vietati dalle regole europee, oggi entra in vigore anche in Italia la direttiva europea sulle plastiche monouso (SUP). La legge italiana è in evidente contrasto con alcuni dettami comunitari […]

Leggi tutto