L’uomo più vecchio del mondo è un sopravvissuto all’Olocausto

Yisrael Kristal, un uomo residente a Haifa, in Israele, sopravvissuto all’Olocausto, all’età di 112 anni e 178 giorni è il più vecchio uomo vivente nel mondo, secondo il Guinness World Records.

Il detentore del titolo precedente, il giapponese Yasutaro Koide, è morto nel mese di gennaio, aveva anche lui 112 anni.

Kristal è di quattro anni più giovane della donna più anziana vivente nel mondo, l’americana Susannah Mushatt Jones, nata il 6 luglio 1899, che ha 116 anni.

Nato a Zarnow, Polonia, Yisrael Kristal si era trasferito nel 1920 a Lodz. Dopo l’invasione tedesca della Polonia nel 1939, dal ghetto della città dove viveva con la sua famiglia, fu deportato ad Auschwitz, quattro anni più tardi, e, infine, perse la moglie e due figli.

Quando uscì dal campo, pesava solo 37 chili.

Dal 1950 vive ad Haifa con la sua seconda moglie e il figlio.

Cultura e Società News Notizie

Più soldi alla zootecnia intensiva, non conta il vero benessere animale

Le 14 Associazioni aderenti alla “Coalizione contro le #BugieInEtichetta”* denunciano il blitz estivo con cui i Ministeri delle Politiche Agricole e della Salute porteranno martedì e mercoledì in Conferenza Stato-Regioni il criticatissimo decreto sulla certificazione nazionale volontaria sul benessere animale che tradisce qualunque ispirazione di trasparenza e verità nei confronti dei consumatori e che promuove […]

Leggi tutto
News Notizie Tecnologia

L’Italia è guardata con interesse dagli imprenditori esteri

Secondo i dati dell’ISTAT, nel primo trimestre 2022 è stato registrato un calo delle nuove attività registrate (-8,6%). Ma se gli imprenditori italiani sembrano essere scoraggiati dal contesto economico, tra inflazione, aumenti energetici e problemi nel reperimento di alcune materie prime, c’è chi dall’estero guarda con interesse il nostro paese. Secondo i dati di Semrush, […]

Leggi tutto
News Notizie

Superbonus edilizio 110%: 33mila imprese edili a rischio fallimento

I bonus stanziati dal Governo hanno generato 33mila imprese edili a rischio fallimento. Alberti: «La verità è una sola, i bonus in edilizia “sono finiti”, salviamo il salvabile e torniamo alla normalità pre-incentivi, puntando sulle nostre aziende» Stop al Superbonus edilizio 110%. Il Governo valuta di estendere la cessione del credito ma dice no alla […]

Leggi tutto