L’inquinamento da polveri sottili può causare il parto prematuro

gravidanzaUno studio americano ha dimostrato che l’inquinamento provocato dalle polveri sottili può causare il parto prematuro, soprattutto quando la madre è esposta a queste polveri al termine di gravidanza

Lo studio è stato condotto congiuntamente dall’University of Cincinnati e dal Cincinnati Children’s Hospital Medical Center.

I ricercatori hanno studiato 225 nati prematuri nello stato dell’Ohio (USA) tra il 2007 e il 2010.
Tra i 19.000 parti prematuri, il 97% era avvenuto in posti pesantemente inquinati dalle polveri sottili.

Gli scienziati hanno concluso che quando la madre ha vissuto il suo terzo trimestre di gravidanza in un ambiente fortemente inquinato, il rischio di parto prematuro aumenta del 19%.
Il parto prematuro, avvenuto prima delle 37 settimane di gravidanza necessarie per il corretto sviluppo del feto, ha conseguenze a lungo termine sulla salute del bambino.

I bambini nati “pretermine” hanno maggiori probabilità di soffrire di iperattività, disturbi dell’attenzione, dello sviluppo e del comportamento, oltre a essere più suscettibili alle infezioni batteriche.

Le polveri sottili sono generalmente prodotte dai veicoli e da alcune emissioni atmosferiche industriali.

Queste particelle penetrano nei polmoni e possono causare disturbi respiratori (asma, ecc) e cardiovascolari (aterosclerosi).

L’inquinamento da particolato sottile è particolarmente elevato quando il cielo è limpido, è caldo e non c’è vento.

Lifestyle News Salute

India: il COVID-19 ha reso i bambini ansiosi

Durante la pandemia da COVID-19, i bambini di tutta l’India hanno avuto problemi a dormire e hanno dovuto affrontare un aumento dei casi di violenza domestica. Un numero maggiore di loro è stato costretto a lavorare. È quanto emerge da uno studio condotto da Save the Children, l’Organizzazione da oltre 100 anni lotta per salvare […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Porpora trombotica: la diagnosi può arrivare in ritardo

La porpora trombotica trombocitopenica (TTP) non è solo una patologia dal nome difficile, ma è anche ultra-rara: l’incidenza della sua forma acquisita (aTTP), di origine autoimmune, che corrisponde al 95% dei casi totali, è di circa 1,2 – 6 casi per milione di persone per anno e nel nostro Paese si stima che si verifichino […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

L’impatto della pandemia da COVID-19 sulle relazioni di coppia

Una ricerca condotta dal Dipartimento di Psicologia dell’Università di Torino e pubblicata sulla rivista scientifica internazionale Journal of Affective Disorders ha indagato l’impatto della pandemia da COVID-19 sulle relazioni di coppia e benessere psicologico degli italiani. Uno studio condotto dalle ricercatrici A. Romeo, A. Benfante e M. Di Tella del gruppo “ReMind the Body” del […]

Leggi tutto