Fine del virus Ebola in Guinea

Poco più di due anni dopo la morte, il 6 dicembre 2013, di un bambino considerato il “paziente zero” a Meliandou, nel sud della Guinea, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato ufficialmente, martedì 29 dicembre, che la trasmissione del virus Ebola è cessata nel paese.

In totale in Guinea ci sono stati 3804 casi confermati di Ebola, di cui 2 536 fatali.

Dopo il Sierra Leone, in cui la trasmissione del virus Ebola è ufficialmente finita dal 7 novembre, la Guinea è il secondo dei tre paesi dell’Africa occidentale più colpiti da questa epidemia senza precedenti ad essere uscito dal tunnel.

La Guinea sta ora entrando in un periodo di 90 giorni di maggiore sorveglianza per individuare senza indugio un possibile nuovo caso prima che il virus si trasmetta ad altre persone.

Da parte sua, la Liberia attende il termine del monitoraggio, il 14 gennaio, per essere a sua volta classificato come paese libero dall’Ebola.

Due volte questo paese aveva creduto di aver raggiunto un periodo di 42 giorni senza nuovi casi, ma ha dovuto affrontare una ricomparsa del virus.

Credits: Karina Mendoza
Cultura e Società Lifestyle News

Ferragosto: ecco le idee per una grigliata 100% vegetale

Troppo spesso la griglia è terreno di scontro per chi ha scelto un’alimentazione senza derivati animali e chi invece ne consuma ancora, ma come Animal Equality abbiamo voluto divulgare nuovamente quanto sia semplice e possibile scegliere di sfatare questo mito. Oggi è possibile infatti realizzare un vero e proprio barbecue – con profumi, sapori, salse […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Quando il ballo diventa un alleato per la salute e la felicità

Unione, aggregazione e libertà: sono solo alcuni degli elementi chiave che costituiscono le fondamenta di una delle discipline più antiche del mondo, la danza. Da sempre considerato come un linguaggio universale, il ballo è in grado di raccontare ed esprimere attraverso il movimento del corpo tutto ciò che le parole non sono in grado di […]

Leggi tutto
Lifestyle Moda

Moda: l’Università Iuav di Venezia a sostegno dell’Ucraina

La moda come forza di pacificazione sociale è in grado di mediare i conflitti e immaginare un futuro oltre la crisi. Nell’ambito delle attività svolte dall’Università Iuav di Venezia a sostegno dell’Ucraina, nasce la collaborazione a Hope Fashion, progetto promosso da Confindustria Ucraina, Consolato Onorario delle Tre Venezie e Fondazione Hope. Si tratta di un’occasione […]

Leggi tutto