Uccisi sessantasette giornalisti nel 2015, ma non in zone di guerra

Sessantasette giornalisti sono stati uccisi nel 2015, mentre esercitavano la loro professione, secondo il rapporto annuale di Reporters sans frontières (RSF) pubblicato martedì.

La Francia è stato il terzo paese più colpito a causa dell’attacco contro il giornale Charlie Hebdo, nel mese di gennaio.

Sono stati uccisi anche 27 blogger e 7 collaboratori dei media.

Alla testa dei paesi più pericolosi per i giornalisti quest’anno ci sono stati Iraq (con 9 giornalisti uccisi e 11 altri presunti) e Siria (9), seguiti da Francia (8), Yemen, Sudan del Sud, India, Messico e Filippine.

C’è stata un’inversione di tendenza rispetto al 2014 quando i due terzi dei giornalisti in tutto il mondo erano stati uccisi nelle zone di conflitto. Quest’anno, i due terzi dei giornalisti sono stati uccisi in territori senza guerre.

La maggior parte dei giornalisti uccisi nel 2015 erano giornalisti locali (97%) che lavorano al di fuori delle aree di conflitto (64%).

Comprese le “morti sospette”, secondo RSF ci sono stati in totale 110 giornalisti uccisi quest’anno.

Dal 2005, almeno 787 giornalisti sono stati uccisi a causa della loro professione.

Inoltre, 54 giornalisti sono tenuti ancora in ostaggio nel mondo, alla fine del 2015, contro i 40 del 2014.

Gli ostaggi sono in Siria (26), Yemen (13), Iraq (10) e Libia (5).

Dei giornalisti sono, invece, imprigionati in Cina (23), Egitto (22), Iran (18), Turchia (9), con altri 66 sparsi per il mondo.

Cultura e Società News

Gli eurodeputati chiedono un commissario UE per gli animali

118 membri del Parlamento europeo di 26 stati membri diversi hanno presentato un’interrogazione orale, promossa dal deputato Niels Fuglsang (S&D, Danimarca), a sostegno della nomina di un commissario UE esplicitamente incaricato del benessere degli animali. Si tratta dell’interrogazione orale più firmata presentata dai membri del Parlamento europeo (MEP) in questa legislatura e oltre. La Conferenza […]

Leggi tutto
Cultura e Società News Scuola

Al via da aprile l’Executive Master in Strategia e Crescita Aziendale

Inizierà il 29 aprile l’Executive Master in Strategia e Crescita aziendale per manager e professionisti interessati a essere parte attiva nei processi di cambiamento, rilancio e sviluppo delle imprese Nella prestigiosa sede di CUOA Business School ad Altavilla Vicentina, dal 29 aprile, prenderà avvio l’Executive Master in Strategia e Crescita Aziendale indirizzato a General Manager, […]

Leggi tutto
Cultura e Società Intrattenimento News

Villa Medici: proiezione del film “Un’ombra sulla verità”

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici è lieta di ospitare la proiezione del film Un’ombra sulla verità di Philippe Le Guay. L’evento, in collaborazione con France Odéon, avrà luogo giovedì 20 gennaio 2022 alle 18:30 nella sala Michel Piccoli della Villa alla presenza del regista e della produttrice Anne-Dominique Toussaint. Il film, presentato […]

Leggi tutto