Lo spirito del Natale esiste e sta nel cervello

Un nuovo studio pubblicato questa settimana sul ‘British Medical Journal’ ha cercato di individuare all’interno del cervello l’esistenza dello spirito natalizio.

Un gruppo di neurologi dell’Università di Copenaghen, in Danimarca, ha determinato che c’è una rete del cervello legata allo “spirito del Natale”, composta dalle aree della corteccia motoria e sensoriale, della corteccia premotoria, della corteccia motoria primaria e del lobo parietale (superiore ed inferiore), associate alla spiritualità.

Secondo lo studio, inoltre, questa rete ha un’attività significativamente maggiore nelle persone che festeggiano il Natale rispetto a quelle che non hanno nessuna tradizione di questa festa.

Lo studio è stato condotto con 20 partecipanti divisi in due gruppi di dieci persone: un composto da danesi che celebrano la tradizione natalizia e un formato da pakistani, indiani, iracheni, turchi o discendenti di pakistani nati in Danimarca, che non seguono la tradizione del Natale.

La risonanza magnetica funzionale ha mostrato che il cervello di chi celebrava il Natale reagiva in modo di verso da quello di chi non lo celebrava vedendo le immagini natalizie.

Lifestyle News Salute

Gli anziani continuano a pagare il prezzo più alto in termini di salute

L’URGENZA POST-COVID: LA GESTIONE DELLE MALATTIE CRONICHE NELL’ANZIANO. I VACCINI PER GLI OVER 65 – La vaccinazione della popolazione italiana contro il Covid-19 prosegue con numeri significativi. Tuttavia, si sta presentando il conto della trascuratezza avvertita da molti pazienti, soprattutto anziani, nei programmi di prevenzione e cura delle malattie croniche. “Urge ripartire con i percorsi […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Praticare yoga fa bene alla vita sessuale

In occasione della Giornata Internazionale dello Yoga, che si celebrerà il 21 giugno, MioDottore – piattaforma leader nella prenotazione online di visite mediche e parte del gruppo Docplanner – ha coinvolto una delle sue esperte, la Dottoressa Jole Rosafio, psicologa che ha aderito al progetto di video consulenza online attivato dalla piattaforma, per indagare come […]

Leggi tutto
Lifestyle News Salute

Pandemia: impennata prime mestruazioni già in terza elementare

Tra i cambiamenti che stiamo ereditando dal Covid, ce n’è uno che riguarda direttamente le giovanissime che si ritrovano a dover gestire le mestruazioni fin dalla terza elementare. Ben due studi, condotti in Italia, confermano questa nuova tendenza che ha visto raddoppiare i casi di pubertà precoce rispetto all’anno precedente. Per intervenire tempestivamente e nel […]

Leggi tutto
News IN DIES