Cina: un ristorante fa pagare anche l’aria pura

Una volta l’aria dei ristoranti era impura, per via del fumo e delle esalazioni della cucina. Ora in Cina, paese fortemente colpito dallo smog, un ristorante della città di Zhangjiagang, ha avuto l’idea di aggiungere una sorta di “tassa per l’aria pulita” ai conti dei suoi clienti.

Dopo l’installazione di filtri per l’aria nello stabilimento, il ristorante ha aggiunto 1 yuan (14 centesimi), ad ogni pasto.

Le autorità sono intervenute: il ristoratore, per loro, aveva avuto una buona idea installando i filtri, ma non poteva chiedere al cliente di pagare il prezzo.

Sul Web, però, alcuni utenti hanno detto che erano disposti a pagare 1 yuan per avere l’aria pulita.

Secondo Greenpeace, in Cina, l’inquinamento dell’aria è superiore al limite consentito, nell’80% delle città cinesi.

Più di 4.000 persone muoiono ogni giorno in Cina a causa dell’inquinamento, secondo alcuni scienziati americani.

(Fonte Web)

News Notizie

Poco coinvolgimento e scarsa trasparenza sul Piano Nazionale Ripresa e Resilienza

“Se lo scopo del PNRR è la ripresa e la resilienza del nostro Paese, queste sono irraggiungibili senza il coinvolgimento dei cittadini nelle scelte e nelle proposte che esso contiene, come nel monitoraggio dei progetti che lo tradurranno in interventi concreti. Per questo ci risulta inaccettabile come un piano pluriennale di questa portata, che avrà […]

Leggi tutto
News Notizie

India: l’allarme di Azione contro la Fame

“L’india è alle prese con una ondata di infezioni da Covid-19 senza precedenti, ma oltre a mitigare l’impatto della pandemia, siamo impegnati al massimo anche per contrastare l’impatto sull’accesso al cibo e gli effetti psicologici di questa situazione, soprattutto per le donne incinte, le neomamme e bambini sotto i cinque anni di età”. Lo ha […]

Leggi tutto
cibo
News Notizie

Il sud del Madagascar sull’orlo della carestia. Allarme del WFP

La siccità non dà tregua nel Madagascar del sud, spingendo centinaia di migliaia di persone sull’orlo della carestia. L’allarme dell’agenzia ONU World Food Programme (WFP) indica come, con i tassi di malnutrizione acuta che continuano a crescere, sia necessaria una azione urgente che risponda a questa crisi umanitaria in divenire. Molti distretti nel sud del […]

Leggi tutto
News IN DIES